Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Max Biaggi, una vittoria pulita in una gara contrastata

Max Biaggi, una vittoria pulita in una gara contrastata

Max Biaggi, una vittoria pulita in una gara contrastata

Il tredicesimo round del mondiale della MotoGP è stato caratterizzato da un continuo susseguirsi di colpi di scena dalla prima curva alla bandiera a scacchi dove Biaggi ha colto una vittoria clinica evitando di rimanere coinvolto nella controversa battaglia che si è svolta alle sue spalle.

Le scintille sono scoccate quasi subito, quando John Hopkins, scattato velocissimo allo spegnersi del semaforo rosso, ha letteralmente sbagliato la frenata portando a terra con se Troy Bayliss, Carlos Checa e Colin Edwards. Anche se la Ducati di Loris Capirossi ha offerto un breve tentativo di resistenza nelle posizioni di fronte, la battaglia per la vittoria si è presto ristretta ai cinque piloti Honda con Biaggi davanti a Sete Gibernau, Nicky Hayden, Makoto Tamada e Valentino Rossi.

Rossi è risalito fino ad un secondo da Biaggi cominciando ad esercitare la sua pressione sul pilota romano fino a quando un vistoso errore lo ha costretto nella sabbia. Il leader del mondiale è rientrato in nona posizione ad otto secondi dal primo. Mentre Biaggi si costruiva un confortevole vantaggio, le prestazioni retrostanti diventavano oggetto di una strenua battaglia per il podio. Rossi ha risalito tutte le posizioni fino alla seconda. A sette giri dalla fine infatti aveva ripreso il gruppetto cominciando a superare i compagni di marca. Biaggi tuttavia è riuscito a mantenere un ritmo veloce e ad assicurarsi la seconda vittoria stagionale.

Mentre Rossi si portava a casa il secondo posto, un sorpasso aggressivo di Tamada nell'ultimo giro costringeva Sete Gibernau nella sabbia, e regalava al giapponese il primo podio in carriera. La manovra tuttavia è stata successivamente giudicata scorretta dalla direzione di gara che ha fatto scattare la squalifica per Tamada. Il podio alla fine è andato ad Hayden, il suo primo nella MotoGP mentre Gibernau è risalito al quarto posto. Anche John Hopkins è stato squalificato e non potrà partecipare nemmeno alla prossima gara in Malesia.

L'azione dei primi ha fatto passare in secondo piano la superba prestazione di Marco Melandri, che è riuscito a recuperare da una partenza bruttissima che lo ha visto diciannovesimo al termine del primo giro. In undici giri il campione del mondo della 250cc è risalito fino alla sesta posizione battendo i più esperti Loris Capirossi, Alex Barros e Tohru Ukawa fino ad assicurarsi il quinto posto, dopo la squalifica di Tamada, il suo miglior risultato di sempre. Più indietro, la wildcard Akira Ryo ha portato la Suzuki in decima posizione, subito davanti a Ryuichi Kiyonari.

Tags:
MotoGP, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›