Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Aoki ha preso i primi punti per la Proton V5 nella gara di casa

Aoki ha preso i primi punti per la Proton V5 nella gara di casa

Aoki ha preso i primi punti per la Proton V5 nella gara di casa

Il pilota della Proton KR, Nobuatsu Aoki, ieri nel Gran Premio Gauloises del Pacifico ha conquistato il quattordicesimo posto e i primi punti iridati per la Proton KR V5 dopo appena sette gare dal suo debutto. Il risultato è arrivato al termine di una gara determinata che il giapponese ha voluto regalare ai suoi tifosi assiepati sulle tribune. Un po' impacciato nei primi giri con la moto a pieno di carburante, Aoki è comunque riuscito a risalire fino alla sedicesima posizione nella seconda parte della gara e negli ultimi due giri ha raggiunto e superato Kenny Roberts, due volte vincitore a Motegi, tagliando il traguardo in 15esima posizione. Dopo la squalifica di Tamada è passato al quattordicesimo posto.

"Non è stata una gara facile," ha spiegato una volta smaltita l'adrenalina, Aoki. "La gomma posteriore non lavorava benissimo ma sembra che tutti abbiano avuto problemi di aderenza. Per i primi 15 giri ho faticato. Con la moto col pieno il telaio non lavorava perfettamente. Negli ultimi dieci giri da questo punto di vista la situazione è progressivamente migliorata ed ho potuto andare più forte. Ho visto Roberts Jr. davanti a me e, dato che volevo a tutti i costi arrivare a punti, ho dato tutto quello che avevo".

Poi Jacque è uscito di pista e rientrando si è unito a noi. Ho potuto seguirlo, migliorando ulteriormente il mio tempo sul giro di mezzo secondo e, così facendo, ho raggiunto Kenny. Alla fine l'ho passato in staccata nella prima "esse". Nell'ultimo giro ho avuto problemi con lo sfiato della benzina ma per fortuna sono riuscito a finire la gara senza perdere la mia posizione. Ho davvero apprezzato l'impegno della squadra e il supporto del pubblico giapponese, e naturalmente per me è una gioia aver preso i primi punti con la quattro tempi".

Anche il proprietario della squadra era, ovviamente, molto contento della gara di Aoki, ed ha rivelato che Jeremy McWilliams è caduto per un problema meccanico. "Arrivare nei quindici è un punto di partenza," ha detto l'ex iridato. "Nobu ha fatto un buon lavoro e così la squadra. Jeremy si è lamentato dei freni ed io credo che sia il parafango anteriore la causa del fatto che si sono surriscaldati. Il fatto è che raffredda il motore… Stiamo lavorando a queste cose, e passo dopo passo le risolveremo. Apparentemente ancora non è così. E' vero anche che Jeremy usa i freni molto più di Nobu, è una delle cose che sistemeremo".

Tags:
MotoGP, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›