Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Roby Rolfo a caccia della leadership

Roby Rolfo a caccia della leadership

Roby Rolfo a caccia della leadership

Incurante dell'incostante comportamento dei suoi rivali, Roberto Rolfo ha seguito con tranquilla determinazione la sua strada arrivando a diventare uno dei più seri aspiranti al titolo. E' sicuramente uno dei, se non "il" pilota più consistente della categoria e dopo il suo podio a Motegi è nella posizione ideale per l'ultimo assalto a quel primo posto occupato a lungo (sin dalla prima gara ma mai troppo lontano) da Manuel Poggiali.

Il pilota del team Fortuna Honda ha lasciato il Giappone dopo aver recuperato il secondo posto in classifica, che comunque ha tenuto per quasi tutta la stagione. Dopo il secondo posto di Motegi si ritrova ancora in lizza per il titolo perché è stato davanti, seppure di un soffio, a Manuel Poggiali, riducendo il distacco a 18 lunghezze con tre gare ancora da disputare".

Rolfo finora è andato a punti in tutte le gare della stagione, l'unico, da Assen in poi. Le sue statistiche dimostrano una consistenza impressionante. Nelle ultime due stagioni è arrivato nei primi dieci in 43 gare su 45. Le due uniche occasioni in cui ciò non è avvenuto sono state il Dutch TT del 2001 e il GP della Repubblica Ceca dell'anno scorso.

Adesso per il pilota di Torino è arrivato il momento di aumentare la sua velocità di quel tanto da eguagliare la sua consistenza. Una sua vittoria, o un risultato nullo da parte di Poggiali, potrebbero dargli la chance di raggiungere la cima. Nell'ambito di questa sfida non bisogna dimenticare Toni Elías e Randy De Puniet, mentre le speranze di Fonsi Nieto sembrano essere evaporate con l'ottavo posto di Motegi.

Dalla sua prima vittoria in carriera (in Germania nello scorso luglio) Rolfo ha ottenuto due quarti e due secondi posti, 91 punti in cinque gare, sei più di Poggiali nello stesso arco di tempo. Un risultato notevole anche se non sufficiente a spodestare il leader il cui solo errore nella seconda parte della stagione è stato l'opaco ottavo posto della Germania causato da una caduta".

Tags:
250cc, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›