Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

McWilliams ottiene il suo miglior risultato a Phillip Island

McWilliams ottiene il suo miglior risultato a Phillip Island

McWilliams ottiene il suo miglior risultato a Phillip Island

Jeremy McWilliams di sicuro a Phillip Island sa il fatto suo. Il veterano inglese l'anno scorso ha piazzato la sua Proton due tempi in pole position davanti alle nuove agguerrite quattro tempi e dodici mesi dopo ha portato la sua nuova V5 al miglior risultato stagionale.

McWilliams ha tagliato il traguardo in undicesima posizione, la migliore mai raggiunta dalla sua quattro tempi in cinque mesi di vita e in nove gare, dopo la quattordicesima di Aoki a Motegi, che aveva assicurato alla squadra i primi punti di sempre. Scattato dal decimo posto dello schieramento, a sua volta miglior qualifica dell'anno, McWilliams ha ingaggiato, e vinto, un duello con Garry McCoy e John Hopkins.

"E' stato bello correre per i punti e mi sono divertito. Come sempre potrebbe essere andata meglio. Ho avuto un problema con il passaggio del carburante nelle fasi iniziali tanto che il motore continuava a spingere anche a gas chiuso. Sono stato quasi tentato di rientrare al box ma non mi sembrava giusto e per fortuna verso il terzo giro le cose hanno cominciato a migliorare. Ho fatto una bella lotta con McCoy e Hopkins. Era frustrante venire bruciati in rettilineo e dover recuperare tutto nella zona mista e nel rampino. Sfortunatamente è arrivato Tamada con la Honda e io non ho potuto fare nulla per impedirgli di passare. Però ci sono riuscito con gli altri due. Mi sono divertito in questa gara ed è stato bellissimo vedere i ragazzi della squadra felici dopo tutto il lavoro che hanno fatto. Magari questo porterà un sorriso anche sulla faccia del `vecchio´ (riferendosi, ovviamente per scherzo, a Kenny Roberts non presente in Australia).

E' stato un fine settimana particolarmente soddisfacente per la squadra dopo la fatica delle tre gare di fila.

"E' stato bello vedere la tua moto la, insieme agli altri, e soprattutto riuscire a finire davanti ad alcuni di loro", ha detto il team manager Chuck Aksland. "E' stato un buon risultato e noi siamo soddisfatti di come si è comportata la moto in tre gare così ravvicinate, arrivando alla fine e conquistando i nostri primi punti. Il prossimo anno torneremo con una moto molto migliore".

Tags:
MotoGP, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›