Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Shane Byrne ha firmato per Aprilia

Shane Byrne ha firmato per Aprilia

Shane Byrne ha firmato per Aprilia

Shane Byrne mercoledì scorso si è recato presso il quartier generale dell'Aprilia a Noale per firmare l'accordo che gli permetterà di debuttare in MotoGP il prossimo anno in sella, ovviamente alla RS3 Cube dell'azienda italiana. "Shakey", attuale campione inglese della Superbike, è prepotentemente salito agli onori della cronaca internazionale con la doppia vittoria a Brands Hatch, quest'anno, nella sua gara d'esordio del mondiale Superbike. Contattato da Ivano Beggio per passare alla MotoGP, non ha avuto esitazioni ad accettare. "Quando ho ricevuto la prima chiamata dall'Aprilia, quasi non ci volevo credere" ha detto Byrne, che prenderà il posto di Colin Edwards in sella alla 3 cilindri. "Mi sono reso conto che era vero solo quando sono partito per Valencia, l'ultimo GP della stagione, per incontrare il responsabile dell'attività corse, l'ingegner Jan Witteveen. I sono seduto per la prima volta sulla Cube, che è davvero incredibile!".

Il ventiquattrenne ha ammesso di aver rifiutato diverse offerte di prestigio dalla SBK per poter realizzare il suo sogno di correre in MotoGP. "Avevo un paio di proposte per gareggiare nel mondiale Superbike, ma quella dell'Aprilia le ha facilmente battute perché il mio sogno era quello di correre in MotoGP. A convincermi, oltre alla bontà del progetto, è stato anche il fatto che è dall'Aprilia che sono partiti Max Biaggi e Valentino Rossi. Loro sono i miei eroi, e pensare di poter correre al loro fianco mi ha dato una motivazione incredibile".

Prendere il posto dell'ex campione del mondo della Superbike e cercare di rendere competitiva l'Aprilia su piste che non conosce non è certo una prospettiva facile per Byrne che comunque afferma di rendersi conto della sfida che lo aspetta. "So che il primo anno sarà difficile – dovrò imparare a conoscere l'ambiente ed i circuiti e nel contempo aiutare l'Aprilia a sviluppare la moto. Non sarà facile, ma mi ci dedicherò interamente. In questi giorni deciderò cosa fare, se rimanere in Inghilterra o trasferirmi in Italia. E' stato tutto così improvviso, veloce, che non ho ancora avuto il tempo di mettere a punto i dettagli".

Tags:
MotoGP, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›