Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Sebastián Porto si tiene impegnato in Argentina prima di annunciare il suo futuro

Sebastián Porto si tiene impegnato in Argentina prima di annunciare il suo futuro

Sebastián Porto si tiene impegnato in Argentina prima di annunciare il suo futuro

Sebastián Porto si sta rilassando a Rafaela, sua città natale in Argentina, in attesa di poter annunciare ufficialmente cosa farà nell'immediato futuro nella quarto di litro. Porto, che ha già saputo che potrà avere a disposizione un'Aprilia ufficiale nel 2004, sta aspettando di firmare per la squadra diretta da Jorge Martínez ‘Aspar', suggerendo che diventerà presto parte del team spagnolo.

"Mi è sempre piaciuto far parte di una squadra dove anche i meccanici sono responsabili di quello che succede in pista," ha detto il pilota argentino. "Mi piace saper spiegare come si comporta la moto per quanto riguarda il motore, il telaio e le gomme in ogni punto della pista, in modo da poter ascoltare i loro suggerimenti. E' un lavoro di gruppo grazie al quale, considerando che guiderò un'Aprilia, la moto che ha dimostrato di essere chiaramente superiore nelle ultime due stagioni, potrò puntare al titolo nel 2004".

Porto ha colto l'occasione offerta dalla pausa invernale per soddisfare la sua seconda passione e seguire la sua squadra di calcio, il Boca Juniors, nel leggendario stadio "La Bombonera". "Sono tifoso del Boca fin da bambino, è un amore di famiglia," ha detto. "Ho ancora un cappellino che mi regalò mio padre ad appena un mese. Di solito quando torno in Argentina non ho il tempo per andare alle partire ma in questo periodo sono potuto andare allo stadio a vederli vincere. Ero nella terrazza vicino alla tribuna principale ed ho sentito tutto lo stadio vibrare mentre festeggiavamo la nostra squadra".

Porto si sta tenendo occupando anche dell'allestimento di un piccolo museo privato nella sua casa a Rafaela, raccogliendo tutti i memorabilia riguardanti la sua carriera nelle due ruote. "Non voglio aspettare di ritirarmi per raccontare alla gente la mia esperienza nei gran premi", ha spiegato l'argentino che ha aperto al pubblico la sua collezione. Questo è un buon modo per ricambiare la gente per il supporto che mi dimostra. Possono vedere da vicino le mie tute, i caschi ed i trofei. In Europa ci sono molte persone che vanno a vedere le gare ma qui non c'è un GP da quattro anni e non sappiamo nemmeno se ne avremo uno in futuro".

Tags:
250cc, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›