Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Kurtis Roberts pronto a firmare per il Proton Team KR

Kurtis Roberts pronto a firmare per il Proton Team KR

Kurtis Roberts pronto a firmare per il Proton Team KR

Kurtis Roberts ha rivelato di essere sul punto di firmare un contratto con la squadra di suo padre per correre nel mondiale della MotoGP. Sebbene non sia ancora stato fatto alcun annuncio ufficiale da parte della squadra, il più giovane dei Roberts ha preso il posto di Jeremy McWilliams durante i test di Valencia ed ha ammesso di sperare di riuscire a raggiungere un accordo per correre su base permanente per la squadra.

"Sul serio, questo è ciò che ho sempre voluto fare – è da anni che ne parlo con mio padre," ha detto Kurtis, che due anni fa a Sepang fece una sfortunata e breve apparizione sulla scena mondiale, cadendo e infortunandosi in qualifica. "La MotoGP è dove bisogna essere, l'unico campionato che conta oggigiorno. Non c'è nulla che lo equivalga. Dopo due giorni di test penso che la moto abbia un gran potenziale ma che ci sia ancora un bel po' di lavoro da fare. Per quanto mi riguarda ho girato su tempi simili a quelli di Nobu (Aoki) quindi posso ritenermi soddisfatto".

Roberts ha accumulato una notevole esperienza nell'AMA Supersport e Superbike ma ritiene che la 990cc V5 sia diversa da qualsiasi altra moto abbia mai guidato. "Ho guidato molte moto di serie e, naturalmente, la 500cc KR3; nessuna è nemmeno paragonabile a questa. Di struttura è più vicina alla Supersport, snella e compatta, ma il motore è tutta un'altra cosa, più reattivo e potente. Non ci sono ancora i tempi a provarlo ma c'è tanto margine di miglioramento e ci sono parecchi ingegneri al lavoro sul prototipo del 2004 a Banbury. Sono sicuro che ci saranno dei grossi progressi".

Se è vero che la MotoGP rappresenta un nuovo e difficile test per il giovane Roberts, dopo aver visto il padre ed il fratello vincere il titolo, questi si dichiara più che disposto ad accettare al sfida. "E' da tempo che volevo venire in Europa e farmi un nome nel mondiale," ha aggiunto. "Non vedo l'ora di vedere tutto, i tifosi, le piste, il paddock… tutto!".

Tags:
MotoGP, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›