Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

"Shakey" Byrne parla di nuovo dell'Aprilia dopo il secondo test con la moto italiana

'Shakey' Byrne parla di nuovo dell'Aprilia dopo il secondo test con la moto italiana

"Shakey" Byrne parla di nuovo dell'Aprilia dopo il secondo test con la moto italiana

Il campione inglese della Superbike, Shane Byrne, la scorsa settimana ha partecipato alla sua seconda sessione di test con l'Aprilia, poco dopo aver saputo che il prossimo anno avrà in squadra il connazionale Jeremy McWilliams.

Sebbene il più esperto McWiliams non abbia potuto unirsi a lui nei test di Valencia, Byrne ha proseguito con profitto il suo adattamento alla moto italiana. In tre giorni di test ha percorso qualcosa come 200 giri, abbassando alla fine il suo tempo di ben due secondi. L'ultimo giorno è stato in grado di girare intorno ad 1'35 basso, un tempo che lo avrebbe portato in quinta fila nello schieramento di partenza dell'ultimo GP del 2003.

L'esperto collaudatore Marcellino Lucchi ha lavorato sullo sviluppo delle nuove parti per il 2004 ma anche Byrne ha potuto usufruire di qualche aggiornamento. "I primi giri con questa moto sono stati un'esperienza incredibile," ha commentato l'inglese. "La moto a Jerez andava bene e abbiamo potuto fare qualche bel giro. Qui all'inizio abbiamo avuto qualche difficoltà ma conoscevo bene la pista, per quanto sia diverso guidare una Superbike rispetto a queste MotoGP. Abbiamo lavorato molto e abbiamo fatto parecchie modifiche per adattare la Cube alle mie caratteristiche e adesso ho un buon feeling. Non c'è stato giorno i cui non abbiamo provato qualcosa di nuovo e non ci siamo fermati un attimo. Abbiamo fatto parecchi giri ed abbiamo ottenuto ciò che volevamo".

Riguardo all'arrivo di Jeremy McWilliams, attualmente in California ad allenarsi nel ranch di Kenny Roberts con Roberts Junior e Randy Mamola, Byrne ha detto:

"E' un bravo ragazzo e sono contento di averlo come compagno di squadra. La lingua comune poi è un gran aiuto ed io spero proprio che potremo lavorare bene insieme. Lui ha più esperienza di chiunque altro qui dentro e questo mi aiuterà soprattutto nelle piste che non conosco".

Shakey ha parlato anche delle nuove gomme della Michelin: "Ho gareggiato con le Dunlop per tutta la mia carriera ma a questo livello le Michelin sono le migliori e il cambiamento non mi spaventa. Sono venuto in questo campionato e sono pronto ad osservare, ascoltare ed imparare. Ho già capito alcune cose guardando gli altri in pista qui a Valencia".

Il prossimo test per l'Aprilia e il primo per McWilliams è in programma a metà gennaio.

Tags:
MotoGP, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›