Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Non ci saranno più scuse per la Kawasaki, parola di Eckl

Non ci saranno più scuse per la Kawasaki, parola di  Eckl

Non ci saranno più scuse per la Kawasaki, parola di Eckl

Il team manager del Kawasaki Racing Team, Harald Eckl, ha ammesso che non ci saranno scuse per la Kawasaki se nel 2004 non dovesse rivelarsi competitiva dopo aver ingaggiato due nuovi piloti e aver rivoluzionato la Ninja ZX-RR. Il "green" team ha cambiato anche le gomme passando alle Bridgestone che l'anno scorso hanno conquistato il loro primo podio nella classe regina. Tutto questo ha spinto Eckl ad affermare che per la squadra è giunto il momento della verità.

"Questo, il nostro secondo anno nella MotoGP, è ovviamente molto importante e la scusa di essere nuovi non può più stare in piedi," ha dichiarato Eckl. "Abbiamo cercato di mettere a frutto la lezione imparata nel 2003 rinnovando la squadra, migliorando la moto, scegliendo un nuovo fornitore di pneumatici e infine, cambiando i piloti. Abbiamo grandi aspettative".

I cambiamenti apportati alla Ninja ZX-RR includono l'evoluzione del 990cc quattro cilindri in linea e nella realizzazione di un nuovo telaio, che ha dato vita ad una moto dalla linea più compatta con un centro di gravità più basso. Si tratta di una modifica chiave secondo Eckl che ritiene possa rivoluzionare in meglio le prestazioni della moto.

"L'ultima versione della Ninja ZX-RR è frutto della collaborazione tra gli ingegneri giapponesi ed europei," ha spiegato ancora Eckl. "Il telaio è stato sviluppato congiuntamente, cosa che ci consente una flessibilità per quanto riguarda gli aggiornamenti che ci consentirà di raggiungere un alto livello di competitività. Lo sviluppo del motore invece sarà condotto esclusivamente in Giappone. Per me si tratta di un pacchetto molto promettente".

Anche l'ingaggio, annunciato ieri, di Shinya Nakano, e dell'ex collaudatore Alex Hofmann è motivo di grande soddisfazione per Eckl: "Con Nakano ed Hofmann abbiamo una coppia di ottimi piloti," ha detto. "L'esperienza di Shinya senza dubbio accelererà il processo di sviluppo e ci permetterà di ridurre il distacco con le altre squadre del mondiale. Per quanto riguarda Alex la prossima sarà la sua prima stagione completa e da lui ci aspettiamo lo stesso livello di competitività del compagno di squadra ".

Hofmann, il solo tedesco che quest'anno correrà in MotoGP, è deciso a confermare l'ottimo livello dimostrato l'anno scorso come occasionale wildcard, puntanto ad arrivare regolarmente nei 15 in tutte le gare.

"Sono ovviamente ansioso di cominciare la mia prima stagione a tempo pieno in MotoGP," ha detto il pilota ventitreenne. "Abbiamo provato brevemente la nuova moto alla fine del 2003 e secondo me si tratta di un deciso passo in avanti rispetto alla prima versione. Sono sicuro che con un intenso programma di test pre-stagionali potremo migliorare ancora, prima del via in Sud Africa.

"Guardo con piacere anche alla prospettiva di lavorare con Shinya, non solo per la sua esperienza come pilota ma anche perché è una persona estremamente piacevole e simpatica.

"Il mio obiettivo per la prossima stagione è di migliorare la mia guida, di andare a punti in tutte le gare e di arrivare a lottare regolarmente entro i primi dieci alla fine dell'anno".

Il Kawasaki Racing Team proverà quattro giorni a Sepang tra il 20 ed il 26 gennaio e poi tornerà sulla stessa pista l'undici febbraio per altri tre giorni. Dal 23 al 26 dello stesso mese sarà a Phillip Island prima di tornare in Europa per i test IRTA in Catalogna e a Jerez.

Tags:
MotoGP, 2003, Kawasaki Racing Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›