Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Andrew Pitt ha firmato con la Moriwaki

Andrew Pitt ha firmato con la Moriwaki

Andrew Pitt ha firmato con la Moriwaki

Andrew Pitt ha firmato un contratto della durata di un anno per partecipare al progetto Moriwaki Racing in qualità di collaudatore, con la possibilità di partecipare a diverse gare come wildcard nel corso della stagione. L'australiano, reduce da un divorzio contrastato con la Kawasaki, ha espresso il suo sollievo per aver trovato una sistemazione dopo aver temuto di dover guardare le gare solo da lontano.

"Contrariamente da quanto avevano affermato alcuni giornali, non avevo ricevuto nessuna offerta per correre in altri campionati," ha ammesso l'ex iridato della Supersport. "Il tempo intanto passava e quando ho ricevuto la chiamata da Midori Moriwaki per andare in Giappone a discutere i termini di un possibile accordo, sono stato felicissimo di accettare. Posso solo ringraziarli per aver pensato a me".

"In merito al suo divorzio dalla Kawasaki Pitt ha commentato: "Ovviamente non fai i salti di gioia quando, dopo averti detto che saresti rimasto, ti mandano via. Non penso che abbiano gestito la cosa molto bene e sono seccato con loro. Tuttavia ormai è passata e adesso voglio concentrarmi sull'opportunità offertami dalla Moriwaki".

Pitt oggi ha provato la MD211F per la prima volta a Sepang ed è rimasto impressionato dalle sue prestazioni, particolarmente da quelle del motore della RC211V. "E' assolutamente il motore per eccellenza, mettiamola così," ha sorriso. "E' stupefacente quanto sia modulabile, progressivo – non ti fa sentire la potenza che sa tuttavia esprimere. Ti sembra di andare piano, anche se ovviamente non è così! Dobbiamo sviluppare il telaio, ma mi sembra che già si comporti bene e la moto è molto compatta. Dobbiamo soprattutto sviluppare le Dunlop ma la moto in sé ha ottimo potenziale, mi piace moltissimo".

Midori Moriwaki, il responsabile del progetto, ha commentato: "Siamo molto soddisfatti dell'accordo con Andrew e desideriamo ringraziarlo per aver accettato la nostra offerta. Adesso potremo cominciare a dimostrare il vero potenziale della moto. Oggi abbiamo usato la stessa della gara di Motegi ma domani passeremo alla nuova versione. Siamo ansiosi di cominciarne lo sviluppo con la collaborazione di Andrew".

Tags:
MotoGP, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›