Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Rossi a Sepang detta il passo ed è molto veloce

Rossi a Sepang detta il passo ed è molto veloce

Rossi a Sepang detta il passo ed è molto veloce

Con una temperatura assai vicina al caldo torrido del Gran Premio Gauloises della Malesia che, nell'ottobre scorso, aveva toccato i 41°, Valentino Rossi ha tolto la bellezza di sei decimi al suo tempo di ieri mentre, al fianco dei compagni di squadra, ultimava la seconda giornata dei test Yamaha in Malesia. 66 sono i giri percorsi oggi dal campione del mondo che, dopo aver provato brevemente un motore dalle specifiche diverse, parlando della nuova moto è apparso di nuovo ottimista.

"Sono molto contento del lavoro che abbiamo fatto oggi," ha detto Rossi che si è di nuovo imposto sui compagni realizzando il tempo più veloce. "Il mio ritmo era buono e tutte le modifiche che abbiamo provato ci hanno fatto andare meglio. Abbiamo trovato delle buone regolazioni per le sospensioni da combinare con le anteriori da 16.5 della Michelin e, anche se dobbiamo lavorare ancora sul motore, sono felice di quello che abbiamo ottenuto finora. L'altro motore va bene, ma è molto nuovo ed ha bisogno di fare ancora parecchi chilometri prima di poter dire quanto buono sia".

Il capo meccanico di Rossi, Jerry Burgess, è stato come sempre molto realista parlando, con pacata soddisfazione, dei progressi di oggi ."Si va avanti," ha detto. "Abbiamo sistemato diversi particolare, abbiamo un bel ritmo costante e dopo alcune piccole modifiche alla mappatura, il motore va un po' meglio".

Il compagno di squadra dell'italiano, Carlos Checa, ha percorso 58 giri lavorando sulla gomma anteriore e, secondo quanto ha detto, ha trovato un set up abbastanza buono per le gomme da 16.5. "Abbiamo provato parecchie anteriori nuove oggi," ha detto Checa. "La moto per certi versi lavora bene ma non abbiamo raggiunto ancora la consistenza che cerchiamo. Sono riuscito a fare quattro giri sul 2'03 ma c'è ancora da lavorare e domani faremo anche dei test di durata".

Marco Melandri ha fatto 36 giri questa mattina prima di cadere alla curva numero sei, ma si è subito ripreso riuscendo a fare diversi progressi prima della fine della sessione. "Nel pomeriggio le cose sono andate decisamente meglio," ha detto. "Appena ho trovato una gomma anteriore che mi piaceva, ho cominciato ad ingranare. La caduta è stata strana, un po' come quella che ho avuto proprio qui durante il GP dell'anno scorso. La spalla andava meglio e oggi riuscivo a fare cinque giri di fila, ma ad ogni passaggio mi sembrava che qualcuno aggiungesse 10 chili alla moto! Domani sarò ancora un po' più forte e cercheremo di migliorare la risposta del motore".

Il suo nuovo compagno di squadra, Norick Abe, nel frattempo ha lavorato instancabilmente inanellando 61 giri e abbassando di un secondo il suo tempo di ieri. "Le cose stanno andando meglio," ha detto. "Dobbiamo lavorare ancora sulle sospensioni anteriori ma essere già riusciti a progredire così, utilizzando diversi set di un tipo di gomme, significa che stiamo andando nella direzione giusta. Domani andremo avanti passo dopo passo per vedere cosa possiamo migliorare ancora".

Tempi ufficiosi

Valentino Rossi – 2'03.17 (66 giri)
Carlos Checa – 2'03.57 (58 giri)
Norick Abe – 2'04.90 (61 giri)
Marco Melandri – 2'04.90 (36 giri)

Tags:
MotoGP, 2003, Valentino Rossi

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›