Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Prove tormentate per McWilliams, di adattamento per Byrne

Prove tormentate per McWilliams, di adattamento per Byrne

Prove tormentate per McWilliams, di adattamento per Byrne

Jeremy McWilliams ha vissuto una giornata difficile oggi a Valencia, durante il suo primo test con il team Aprilia MotoGP.

Il pilota inglese, tornato alla Casa italiana con la quale aveva conquistato la sua prima vittoria nel 2001 (l'ultima per un pilota del Regno Unito), ha raggiunto il connazionale Shane Byrne per cominciare il lavoro in vista della prossima stagione ma, prima della fine della giornata, è caduto due volte nonostante le condizioni fossro ottimali.

Ciò nonostante ha completato 62 giri con un miglior tempo di 1'37.0, solo un secondo più lento della sua media sul giro durante il GP dello scorso novembre in sella alla Proton. E' da considerare comunque che McWilliams non guidava una MotoGP dalla gara conclusiva della scorsa stagione, dove si era classificato 12°.

"Come prima giornata non è stata semplice. Durante l'inverno ho corso ed ho fatto un po' di motocross ma era dal GP di Valencia dell'anno scorso che non guidavo una moto da GP, e tre mesi sono tanti. Ho avuto bisogno di diverse ore per riabituarmi alla guida. Tenevo una posizione in sella che non era quella giusta e che mi metteva in difficoltà soprattuto in frenata. L'Aprilia poi ha una certa reputazione e devo dire che è vera! E' una moto aggressiva, con una potenza incredibile. Il nostro problema è cercare di renderla più malleabile e di indirizzarla bene. Il telaio comunque ha un grande potenziale in questo senso. Sono impressionato ma abbiamo bisogno di tempo per far funzionare le cose".

Shane Byrne, nella sua terza uscita con la moto italiana, ha percorso 90 giri ammettendo alla fine di non essersi ancora adattato abbastanza alla potente quattro tempi nonostante abbia girato due secondi più veloce del compagno di squadra. "Come Jeremy, è da un po' che non guido quindi oggi ho cercato soprattutto di riabituarmi alla velocità, che ad essere onesti, ancora mi sembra incredibile. Questo è il mio terzo test ma la moto rimane sempre la prima MotoGP che abbia mai guidato ed è una cosa totalmente diversa dalla Superbike. Nei primi giri pensavo: "Cavolo, è veloce da paura!" ma poi mi sono rapidamente abituato di nuovo ed ho ripreso il ritmo. Non ho molta esperienza con questo tipo di moto e devo capire la strada da seguire per svilupparla".

Entrambi i piloti hanno usato le moto '03 aggiornate mentre il collaudatore Marcelino Lucchi sta provando la versione 2004. Questa probabilmente verrà data anche ai due piloti regolari durante i prossimi test con la maggior parte delle squadre della MotoGP a febbraio, in Malesia. L'Aprilia terminerà domani sera l'attuale sessione.

1. Shane Byrne 1.35.13 90 giri
2. Marcellino Lucchi 1.36.30 58 giri
3. Jeremy McWilliams 1.37.00 62 giri

Tags:
MotoGP, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›