Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

McWilliams va già più daccordo con la Cube

McWilliams va già più daccordo con la Cube

Jeremy McWilliams, alla fine del secondo giorno di prove sul circuito di Valencia, è riuscito a trasformare un primo incontro burrascoso con la sua Aprilia RS Cube in un dialogo fruttuoso e incoraggiante. Il pilota inglese venerdì ha faticato a venire a patti con la brutale potenza del tre cilindri Aprilia ma già sabato si è rivelato molto a più agio in sella, anche se il suo compagno di squadra, Shane Byrne, è stato di nuovo più veloce di lui. Il campione inglese della SBK che, al contrario di McWilliams, aveva già provato due volte la moto, ieri ha girato in 135.7, a meno di due secondi dal tempo di qualifica di Colin Edwards nel GP del novembre scorso.

Oggi abbiamo cominciato a capirci, ha detto McWiliams che ha preso mezzo secondo dal collega. Non nascondo che venerdì ho avuto una giornata difficile, tanto che mi sono domandato in quale situazione fossi andato a cacciarmi. Sabato però abbiamo modificato completamente la mappatura del motore e la moto si è dimostrata subito più malleabile. Quanto meno sono riuscito ad entrare in curva con tutte e due le ruote sullasfalto e senza provare la sensazione di essere sul punto di volare via. Giro ad un secondo dal mio tempo con la Proton ma non è che sia andato a caccia della prestazione cercavo piuttosto di trovare il feeling con la moto. Per quanto mi riguarda sono molto più contento dellaltro giorno: siamo riusciti a renderla più docile, non sembra più che abbia una volontà tutta sua. Questa è senza dubbio la moto più potente che abbia mai guidato, e ci vuole del tempo per abituarsi, ma sono ottimista per il futuro perché ha un bel potenziale.

Tempi ufficiosi

Shane Byrne 135.7 (53 giri)
Jeremy McWilliams 136.2 (47 giri)
Marcellino Lucchi - 136.3 (60 giri).

Tags:
MotoGP, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›