Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Elías, infaticabile, macina chilometri nei test

Elías, infaticabile, macina chilometri nei test

Elías, infaticabile, macina chilometri nei test

La risposta Honda al dominio dimostrato dall'Aprilia negli ultimi anni in 250cc, continua per il momento con un intensissimo programma di test che mercoledì ha visto Toni Elías, Roberto Rolfo ed Hiroshi Aoyama impegnati nella terza prova in Spagna. Le temperature raggelanti hanno impedito prestazioni eclatanti ma i 100 giri percorsi da Elias, quattro volte la distanza di gara – tutti su un passo rispettabilmente vicino al record, hanno senza dubbio riscaldato il cuore in Casa Honda.

"Mi trovo meglio di giorno in giorno con la Honda, specialmente adesso che abbiamo dimostrato di cosa siamo capaci in una pista che non è l'ideale per le caratteristiche della nostra moto," ha commentato Elias, il cui miglior giro è stato in 1'47.9 – a otto decimi dalla pole di De Puniet nel 2003. "Oggi la pista tra l'altro era sporca a causa di alcuni lavori che stanno facendo ma i tempi sono rimasti buoni lo stesso. Una bella conferma del lavoro iniziato con successo a Jerez. Adesso dobbiamo individuare il set up migliore per la versione 2003 con cui cominciare a lavorare su quella nuova appena la riceveremo".

Il compagno di squadra di Elias nel team Fortuna, Roby Rolfo, ha completato 77 giri con un miglior crono in 1'48.6, che eguaglia il suo miglior tempo nel GP dello scorso anno. "Il gran premio l'anno scorso non è stato certo positivo per me ma oggi abbiamo trovato una buona messa a punto per questa pista, che non è esattamente facile per noi," ha detto l'italiano. "Significa che stiamo lavorando bene, anche se sappiamo che c'è ancora da migliorare".

Aoyama dal canto suo continua ad "imparare" le piste europee, a lui del tutto sconosciute, sotto l'occhio vigile del team manager del Telefónica Movistar Honda Team, Alberto Puig, mentre il compagno di squadra, Dani Pedrosa, ha cominciato l'allenamento fisico ma non può ancora tornare in sella. Aoyama ha girato i 1'49.9, con la convinzione di poter far meglio con un po' più di chilometri alle spalle. "Ci sono stati i test della Formula 1 qui di recente e la pista è rimasta un po' scivolosa. Ho bisogno di un po' più di tempo per trovare un buon ritmo e probabilmente con un paio d'ore in più oggi avrei potuto togliere tra uno e due secondi dal mio tempo".

Entrambe le squadre della Honda si stanno adesso dirigendo a Valencia per un altro test prima di imbarcarsi per il Giappone guidati da Massimo Capanna per l'assemblaggio della nuova RS250RW. La nuova moto verrà poi inviata in Europa in tempo per i test ufficiali della 250cc a Valencia a metà di marzo.

Tags:
250cc, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›