Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Kenny Roberts è contento delle Bridgestone e della sua Suzuki evoluta

Kenny Roberts è contento delle Bridgestone e della sua Suzuki evoluta

Kenny Roberts è contento delle Bridgestone e della sua Suzuki evoluta

Kenny Roberts junior è tornato in azione questa settimana nei test di Phillip Island dopo essersi infortunato nella sessione precedente, a Sepang. Roberts si era fatto male alla clavicola il primo giorno dei test malesi, ma è riuscito a recuperare in tempo per l'Australia dove, in tre giorni, ha fatto vari progressi in sella alla sua GSV-R gommata Bridgestone.

La squadra non ha fornito i tempi dei suoi piloti ma Roberts ha detto: "Alla fine dei test, con gomme da gara, siamo andati più veloci dell'anno scorso con gomme da qualifica. Non significa che siamo stati velocissimi ma che almeno abbiamo imboccato la strada giusta. E' stato bello riuscire a fare dei tempi discreti".

"Il primo giorno ero rigido e dolorante, mi sembrava quasi di essere tornato in sella troppo presto. Però man mano che siamo andati avanti con le nostre prove la moto è diventata più maneggevole. Con la stagione alle porte la Suzuki ha bisogno di più riscontri possibile, per questo era importante esserci, ed alla fine siamo riusciti a fare delle buone cose".

Avevamo pianificato attentamente il lavoro per capire bene i progressi fatti e per rendere le cose più semplici. Abbiamo seguito una strategia, progredendo pian piano ad ogni uscita. Penso che quest'anno la Casa abbia un'idea più chiara su quello di cui hanno bisogno i piloti. Sono riuscito a provare anche diverse gomme Bridgestone ed adesso aspetto i prossimi test".

Anche il Team Manage, Garry Taylor, è sembrato soddisfatto dall'andamento delle prove che ha infatti deciso di chiudere con un giorno d'anticipo. Il tecnico si è anche detto impressionato del rendimento dello spagnolo Lavilla, subentrato temporaneamente a sostituire l'infortunato Hopkins. "Le prove sono andate bene," ha commentato Taylor. "Non vogliamo rendere noti i tempi ma siamo contenti. Sembra che siamo sulla strada buona per risolvere i problemi che ci hanno penalizzato l'anno scorso e Kenny ha un atteggiamento molto positivo al riguardo. Si può vedere da come si muove che è ancora dolorante ma si è impegnato comunque moltissimo in queste prove".

"Siamo anche stati molto fortunati con Gregorio Lavilla. E' chiaro e preciso nelle sue indicazioni e ci ha dato una grossa mano. Stiamo usando ancora la moto dell'anno scorso, ma aggiornata in ogni sua parte. Il reparto corse sta lavorando molto duramente. Abbiamo raggiunto il nostro scopo in tre giorni invece che in quattro e siamo contenti di aver chiuso così una prova molto positiva".

Hopkins dovrebbe riprendere il suo posto già dai prossimi test di Valencia, in Spagna, il 6 ed il 7 marzo.

Tags:
MotoGP, 2003, Kurtis Roberts

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›