Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Johan Stigefelt si sente "a casa" nel team Aprilia Germany

Johan Stigefelt si sente 'a casa' nel team Aprilia Germany

Johan Stigefelt si sente "a casa" nel team Aprilia Germany

Johan Stigefeld la scorsa settimana ha completato il suo primo test con il team Aprilia Germany, all'Estoril, definendo poi l'esperienza come una sorta di "ritorno a casa" dopo una stagione nelle fila del team Abruzzo. Il pilota svedese ha poi finalmente firmato l'accordo con Dieter Stappert per disputare la sua seconda stagione in 250cc nella squadra degli esperti tecnici tedeschi.

"Sarà l'aria da nord Europa che si respira in squadra, non so, sta di fatto che mi sono sentito a mio agio con loro dieci minuti dopo averli incontrati all'Estoril," ha detto il pilota ventisettenne che aveva debuttato nel mondiale nel 1997. "Era da tre anni che volevo correre per Dieter ma, per un motivo o per l'altro, le cosa non era mai andata in porto. Fortunatamente questa volta tutti i pezzi del mosaico sono andati al loro posto, io sono riuscito a mettere d'accordo tutti i miei sponsor e abbiamo chiuso l'accordo. Sarà un altro anno di Aprilia, una cosa buona perché posso continuare con una moto che conosco e di cui ho imparato a capire le caratteristiche dopo qualche problema iniziale. Sono contento".

Stigefelt ha detto di non provare rancore nei confronti del team Abruzzo dopo la separazione ma ha ammesso di sperare in un trattamento migliore da parte del team Aprilia Germany. "Ho la sensazione precisa che nella nuova squadra potrò contare su un trattamento più equo," ha detto. "L'anno scorso Anthony West, il mio compagno di squadra, godeva di un trattamento privilegiato. Era abbastanza giusto perché i suoi risultati erano migliori, specie all'inizio della stagione, quindi non covo risentimento nei confronti del mio vecchio team, con il quale ho ancora un buon rapporto, ma a volte era davvero un po' troppo.

All'Estoril Stgefelt e il suo compagno di squadra Chaz Davies hanno trovato un tempo tutt'altro che favorevole e la cosa si è risolta in una caduta per entrambi. Ciononostante l'esperto svedese si è dichiarato sicuro delle potenzialità di successo della squadra. "Certo, il maltempo e la caduta sono state un peccato – ma in realtà sono solo passato sulla striscia bianca in una giornata di pioggia, e sono scivolato. Il potenziale della moto e della squadra resta buono. Chaz poi è molto alla mano, giovane, entusiasta e con un grande talento. Come ho già detto mi sembra di conoscere tutti da anni e sono molto fiducioso nei riguardi della stagione a venire".

Tags:
250cc, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›