Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Dani Pedrosa è tornato in azione, con la Honda 250

Dani Pedrosa è tornato in azione, con la Honda 250

Dani Pedrosa è tornato in azione, con la Honda 250

Quattro mesi dopo il serio incidente a Phillip Island, durante il GP di Australia, il campione del mondo della 125cc, Dani Pedrosa, è risalito in sella per un test a Valencia. Molti ricorderanno come, appena una settimana dopo essersi laureato campione del mondo, il giovane spagnolo sia andato a sbattere contro la barriera di gomme dopo un'uscita di pista che gli ha causato la frattura di entrambe le caviglie, rovinandogli la festa per l'iride appena conquistata. Oggi ha percorso i primi, tanto attesi, chilometri in sella alla 250 Honda che guiderà nella stagione che si avvicina, dimostrando subito di cosa sia capace. Ha infatti fermato il cronometro in 1'36.9, non lontano dal miglior tempo della giornata, 1'36.3, appannaggio del suo connazionale, ed ex compagno di squadra, Toni Elias a pari merito con l'italiano Franco Battaini.

Pedrosa si è detto, più che comprensibilmente, soddisfatto del suo primo giorno in sella, "Non vedevo l'ora di tornare in pista. Ammetto che all'inizio ho trovato qualche difficoltà ma poi è andata bene, più di quanto sperassimo io e la mia squadra". Alberto Puig, che ha seguito Pedrosa nella doppia veste di mentore e manager, ha aggiunto, "E' importante fare un passo alla volta. Oggi Dani ha fatto molto bene considerando la lunga inattività". Il pilota del Telefonica Movistar Junior Team è stato uno dei primi a uscire dai box nella mattina soleggiata che ha aperto la giornata al Ricardo Tormo, ma la lieve brezza delle prime ore si è poi trasformata in una pioggia leggera che lo ha prudentemente consigliato di fermarsi dall'una alle tre e mezza.

Con Pedrosa hanno girato il nuovo compagno di squadra Hiroshi Aoyama, i colleghi Honda Alex Debón ed Eric Bataille, ed un nutrito gruppo di piloti Aprilia di cui facevano parte Fonsi Nieto, Sebastian Porto, Arnaud Vincent, Chaz Davies, Johan Stigefelt, Franco Battaini, Sylvain Guintoli e Joan Olivé.

Toni Elias e Roberto Rolfo hanno provato per la prima volta la versione 2004 della Honda RS 250 RW dicendosi poi soddisfatti nonostante siano caduti entrambi (Elias due volte) sull'asfalto bagnato dalla pioggia. Nessuna delle cadute è stata comunque seria e Rolfo alla fine ha commentato: "La moto è più compatta della precedente. E' un po' presto per esprimere un'opinione precisa ma la prima impressione è positiva".

Anche Alex Debon, del team Troll Honda BQR è finito in terra, prendendo un forte colpo al braccio. Non si sa se disputerà la seconda giornata di prove.

I piloti del team Campetella, Sylvain Guintoli, Franco Battaini e Joan Olivé erano al loro primo test del 2004.

Tempi (non ufficiali) :

T. Elías 1'36.3 (91 giri)
F. Battaini 1'36.3 (36)
F. Nieto 1'36.4 (80)
D. Pedrosa 1'36.9 (68)
H. Aoyama 1'36.9 (84)
J. Olivé 1'37.0 (47)
R. Rolfo 1'37.3 (71)
C.Davies 1'38.2 (75)
A.Debón 1'38.5 (31)
S. Guintoli 1'39.4 (61)
J. Stigefelt 1'40.4 (69).

Tags:
250cc, 2003, Dani Pedrosa

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›