Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La Suzuki è fiduciosa dopo quelli che ha definito "i migliori test in due anni"

La Suzuki è fiduciosa dopo quelli che ha definito 'i migliori test in due anni'

La Suzuki è fiduciosa dopo quelli che ha definito "i migliori test in due anni"

La Suzuki lo scorso fine settimana ha completato la quarta sessione di test della stagione che il team manager Garry Taylor, al momento di lasciare il circuito di Valencia domenica sera, ha definito la sessione più produttiva degli ultimi due anni. Kenny Roberts è stato affiancato di nuovo da Gregorio Lavilla al posto dell'infortunato John Hopkins, fermato da un infortunio alle caviglie per una caduta con la moto da fuori strada. Entrambi hanno parlato di ulteriori progressi della moto che è ancora una versione intermedia nella fase di passaggio verso quella con cui disputeranno la stagione 2004.

"Come è nostra abitudine non diffondiamo i tempi dei nostri piloti ma possiamo dire tranquillamente che questi test per noi sono stati i migliori da molto tempo a questa parte," ha commentato Taylor. "Si può vedere anche dall'umore di Kenny . E' un pilota e sente a naso le chance di successo. E' il risultato del duro lavoro della squadra che ha affrontato i problemi emersi l'anno scorso grazie anche ad un sistematico programma di test. Abbiamo fatto dei progressi reali".

Roberts ha confermato le sensazioni di Taylor prima di volare in California per prepararsi alla prossima uscita del team nei test ufficiali della MotoGP, al Catalunya, nel giro di tre settimane. "Abbiamo definito parecchie cose e stiamo lavorando bene sulla moto tanto che il feeling è già molto migliore," ha detto l'ex campione del mondo della 500cc".

"Non si può ancora dire che siamo competitivi, non sarebbe costruttivo. Possiamo contare su un buon progresso in base a quello che avevamo l'anno scorso. Siamo più veloci e consistenti con le gomme da gara di quanto lo fossimo l'anno scorso con quelle da qualifica, che duravano solo due giri. E' una bella opportunità".

Tags:
MotoGP, 2003

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›