Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La nuova Proton ha tolto ad Aoki un peso dalle spalle

La nuova Proton ha tolto ad Aoki un peso dalle spalle

La nuova Proton ha tolto ad Aoki un peso dalle spalle

Nobuatsu Aoki, dopo aver provato la nuova V5 del team Proton KR a Valencia, pochi giorni fa ha dimostrato grande ottimismo in vista della prossima stagione. Il veterano giapponese ha completato diversi giri in sella alla nuova versione della 990cc, che tra l'altro non è ancora completamente aggiornata, prima che il suo compagno di squadra incappasse in una sfortunata caduta che ha lasciato solo la versione 2003 disponibile per completare i test. Tuttavia la sessione di esordio della nuova moto ha dato ad Aoki abbastanza riscontri per pensare alla nuova stagione con rinnovato entusiasmo.

"La Proton 2004 è cambiata radicalmente," ha commentato Aoki, che si appresta ad affrontare la sua settima stagione nella classe regina. "Abbiamo un nuovo telaio che migliora notevolmente il feeling. La moto poi pesa sei, sette chili in meno dell'altra, non sono pochi e mi permettono di affrontare meglio le curve. Sono molto fiducioso, anche perché dovremmo riuscire a "farla dimagrire" di altri due o tre chili prima dell'inizio del mondiale. Magari non saremo ancora al 100% del nostro potenziale nelle prime due gare ma faremo del nostro meglio per arrivarci il prima possibile".

La Proton l'anno scorso aveva dovuto cominciare la stagione con la"vecchia" 500cc tre cilindri, senza poter utilizzare la V5 quattro tempi fino alla quarta gara, quella di Le Mans. Problemi vari "di giovinezza" della moto avevano poi costretto la squadra ad usare di volta in volta la vecchia e la nuova moto fino, più o meno, a metà stagione. Aoki ha raccolto in tutto 19 punti, chiudendo la sua stagione al 21° posto ma il fatto che quest'anno il progetto sia già a buon punto prima dell'inizio del campionato gli prospetta un immediato futuro di maggior competitività.

"Quest'anno useremo la quattro tempi fin dall'inizio," ha detto. "La scorsa stagione è stata dura dover saltare continuamente dalla due tempi alla quattro tempi mentre adesso posso concentrare il lavoro su un solo progetto. Mi aspetto di essere molto più competitivo quest'anno – specialmente con il nuovo motore. Il mio obiettivo è arrivare sempre a punti".

Aoki è un rappresentante della comunità di piloti giapponesi della MotoGP che, dopo la partenza di Tohru Ukawa e di Nori haga, si è notevolmente assottigliata e questo ai suoi occhi rende la sua prossima stagione ancora più importante. "Mi mancheranno i colleghi giapponesi che non parteciperanno più al mondiale ma io sono contento di far parte della squadra di Kenny e cercherò di sfruttare al massimo questa opportunità. Darò il massimo dalla prima all'ultima gara".

Tags:
MotoGP, 2004

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›