Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Steve Jenkner aspetta con impazienza i test ufficiali

Steve Jenkner aspetta con impazienza i test ufficiali

Steve Jenkner aspetta con impazienza i test ufficiali

E' stato un inverno lungo e freddo per Steve Jenkner. A parte una settimana di vacanza a Fuertaventura, il ventisettenne ha trascorso gli ultimi cinque mesi nella sua nativa Germania, sopportando le temperature sottozero e aspettando con impazienza l'inizio della nuova stagione. Nonostante le condizioni fossero ideali per dedicarsi all'hockey su ghiaccio – uno sport che ama fin da piccolo – il pilota del team WWC Aprilia ammette che per un pilota non poter guidare è molto frustrante.

"L'inverno è stato abbastanza divertente tra l'hockey su ghiaccio e la possibilità di stare in famiglia, ma le ultime sei settimane non finivano più," ha spiegato Jenkner. "L'hockey mi ha mantenuto in forma, oltre ad un po' di bicicletta per quanto me l'ha consentita il freddo di qui – troppo per pensare di andare in moto – ma non vedo l'ora di tornare in sella alla mia Aprilia".

Ironicamente, il primo test che la squadra aveva pianificato di fare in Italia, la scorsa settimana al Mugello, è stato cancellato per una nevicata, costringendo Jenkner ad aspettare i prossimi test ufficiali di Barcellona della fine del mese. Nel frattempo i suoi rivali, Hector Barbera, Pablo Nieto, Casey Stoner ed Andrea Dovizioso hanno già macinato chilometri preziosi, in particolare Barbera che, come Jenkner potrà contare sul supporto ufficiale dell'Aprilia. L'esperto pilota tedesco tuttavia mantiene il sangue freddo.

"So che avrò lo stesso trattamento di Barbera da parte dell'Aprilia quindi non sono preoccupato di non aver provato abbastanza," ha detto. "Lui avrà usato soprattutto la moto del 2003 e per me la cosa non conta più di tanto. Certo, provare è sempre un ottimo modo di tenersi in forma, ma non molto più di quello se non hai le cose nuove. Io penso solo a quando riceverò tutto il materiale a Barcellona e a lavorare da lì".

Jenkner avrà a fianco il nuovo compagno di squadra Marco Simoncelli, salito improvvisamente alla ribalta alla fine del 2003 quando è arrivato quarto dopo aver lottato per la vittoria con Jenkner. "Simoncelli sembra proprio un bravo ragazzo, l'ho incontrato di persona recentemente a Bologna e mi piace. Come pilota non so, ma di certo a Valencia l'anno scorso è stato impressionante. Dal mio punto di vista spero che porti tutte le sue impressioni alla squadra. Il mio compagno dell'anno scorso, Gabor Talmacsi, non andava nella mia stessa direzione per quanto riguarda la messa a punto dell'Aprilia quindi non potevamo condividere molti dati. Speriamo che invece con Marco potremo aiutarci l'un l'altro".

La prossima stagione sarò l'ottava di Jenkner nella 125 ed il pilota tedesco ha confermato che, successo o meno, probabilmente sarà l'ultima. "Vorrei provare a vincere il titolo della 125, anche perché l'anno scorso ho firmato un contratto di due anni e quest'inverno non sono potuto passare alla 250. Però vorrei farlo tra 12 mesi. Vorrei davvero il titolo di questa classe ma se non ci riuscirò quest'anno, visto che ne ho 28, vorrei cambiare".

Tags:
125cc, 2004

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›