Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Una doccia fredda ha fermato i piloti della MotoGP prima che i giochi si facessero seri

Una doccia fredda ha fermato i piloti della MotoGP prima che i giochi si facessero seri

Una doccia fredda ha fermato i piloti della MotoGP prima che i giochi si facessero seri

Quello che prometteva di diventare un entusiasmante primo giorno di test è naufragato in un acquazzone che ha chiuso con due ore e mezzo di anticipo la sessione della MotoGP in Catalogna . Prima che tutti i piloti fossero costretti a tornare precipitosamente nei rispettivi box, Loris Capirossi aveva smosso le acque frantumando il precedente record assoluto di velocità registrato l'anno scorso su questa pista. Oggi il pilota bolognese ha raggiunto la velocità massima di 338.1 km/h in sella alla sua Ducati Desmosedici, mentre Alex Barros, dopo solo 17 giri di pista con la sua RC211V, ha girato sotto il record ufficiale.

Al brasiliano è rimasto il tempo più veloce della prima giornata in 1'45.464 dato che la pioggia ha imperversato per tutto il pomeriggio. Solo Shinichi Itoh, tester Bridgestone, è tornato in pista sotto l'acqua, mentre i suoi colleghi si sono rintanati nei box a studiare i, pochi, dati raccolti e a sperare nel bel tempo per domani.

"Non c'è bisogno di rischiare alcunché a questo punto della stagione, anche perché abbiamo tutto il tempo per completare il nostro lavoro," ha detto Barros. "Sono contento del tempo che ho fatto oggi ma la cosa più importante è che mi sono trovato bene sulla moto e, soprattutto che la spalla infortunata non mi abbia dato noia. Da un punto di vista tecnico non abbiamo potuto provare praticamente nulla, era troppo freddo. Speriamo che domani vada un po' meglio".

Capirossi ha così commentato i 10 km/h di velocità in più dimostrati rispetto all'anno scorso su questa stessa pista e i 6 in più del Mugello: "Di certo è una bella velocità – andare così forte fa un certo effetto. La moto 2004 e decisamente più veloce dell'altra anche se dobbiamo lavorare ancora per migliorare l'intero pacchetto. Per adesso diciamo che ci sono dei punti forti che sono ok e dei punti meno forti su cui dobbiamo migliorare".

Capirossi ha poi ammesso che punta alla BMW Z4 in palio per il più veloce nei 45 minuti cronometrati di domenica, che conteranno anche come primo round per l'assegnazione finale del BMW Award - MotoGP Best Qualifier 2004. "Ovviamente essere in lizza per quel premio sarebbe bello perché significherebbe aver lavorato bene nel week end," ha detto l'ex iridato della 250cc che l'anno scorso si era aggiudicato la BMW Cd 330. "Sarà più difficile dell'altra volta perché abbiamo cominciato un po' più tardi i nostri test ma se vedo che avrò una chance, non mi tirerò indietro".

Il campione del mondo Valentino Rossi oggi ha completato il suo primo test ufficiale in sella alla YZR-M1 ottenendo il secondo tempo alle spalle di Barros staccato di appena 0.078 secondi. Sete Gibernau ha ottenuto il terzo tempo assoluto ma al quarto si è piazzato Kenny Roberts portando a tre le Case nei primi quattro posti. Anche il suo compagno di squadra, John Hopkins ha vissuto una giornata positiva, riuscendo a fare il decimo tempo al suo rientro dopo la doppia frattura delle caviglie in una gara di supercross in gennaio.

La WCM è scesa in pista per il suo primo test prestagionale con il campione europeo della Superstock Michel Fabrizio.

Tags:
MotoGP, 2004

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›