Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

De Puniet continua a frantumare record e la 250cc lascia Jerez

De Puniet continua a frantumare record e la 250cc lascia Jerez

De Puniet continua a frantumare record e la 250cc lascia Jerez

Randy De Puniet oggi a Jerez ha mantenuto saldamente il controllo della situazione, continuando a macinare giri veloci e a frantumare il record della 250cc. Il circuito andaluso è senza dubbio una delle piste preferite dal francese, come si è visto dai risultati di questi due giorni e dalla pole che aveva conquistato l'anno scorso durante il GP di Spagna. Oggi il pilota del Safilo Carrera LCR team ha migliorato ancora mettendo a segno il tempo più veloce mai ottenuto da una 250cc su questa pista: 1'43.773.

In grandissima forma durante tutto l'inverno, De Puniet è comprensibilmente fiducioso in merito alle sue chance iridate per il titolo del 2004. "Mi sento molto a mio agio sulla moto dopo che abbiamo lavorato su diverse regolazioni delle sospensioni e del telaio e riesco ad essere costantemente veloce su piste diverse. Quest'anno non sarà facile con nove piloti ufficiali in pista ma penso di poter far parte del gruppo dei migliori e di poter lottare per la vittoria. L'anno scorso sono arrivato quarto e non c'è ragione per cui questa volta non possa vincere il titolo".

Diversamente dalla giornate precedenti, oggi il tempo non ha creato problemi e le piogge della notte hanno solo ritardato di un'ora l'inizio delle prove mentre tutti aspettavano che la pista si asciugasse. Il sole ha brillato tutto il giorno ed ha aiutato De Puniet ad abbassare il suo tempo di un altro mezzo secondo rispetto a ieri. Per gli altri non è andata altrettanto liscia tanto che nessuno è riuscito a rimediare meno di un secondo di distacco dal leader. Solo Anthony West ha fatto un consistente passo in avanti.

West, che l'anno scorso ad Assen aveva vinto la sua prima gara, ha dimostrato che si farà sentire anche quest'anno nonostante non guidi un mezzo del tutto ufficiale. L'australiano ha girato velocemente con grande costanza restando stabilmente alle spalle di De puniet nella classifica dei tempi. Solo alla fine della giornata un ultimo assalto dei piloti Honda lo ha fatto scivolare al sesto posto. Il campione del mondo della 125cc Dani Pedrosa alla fine ha realizzato il secondo miglior tempo ma è anche incappato in una caduta che gli ha fatto battere la testa. Fortunatamente non ha subito inconvenienti alle caviglie infortunate l'anno scorso. E' caduto anche Toni Elias, che nella sua tipica maniera spiccia, si è tolto la polvere di dosso ed è risalito in sella per segnare il terzo tempo della giornata, seppur un po' più lento del suo crono di ieri. Roby Rolfo e Hiroshi Aoyama completano la classifica dei primi cinque.

Nel frattempo sono arrivati i team della MotoGP che si apprestano ad affrontare l'ultimo test prima del mondiale. Tutte le squadre, a parte l'Aprilia, domani scenderanno in pista per due giorni di prove prima di spedire moto e casse in Sud Africa per il GP di Welkom. Le previsioni danno tempo variabile ma se le prove dovessero svolgersi con la pista asciutta, costituiranno un'altra occasione di avere un'anticipazione di ciò che potrebbe accadere nella prossima stagione, dopo la brillante prestazione di Valentino Rossi nella sessione di test ufficiali di domenica scorsa in Catalogna.

Tempi ufficiali

1. R. De Puniet (Aprilia) 1'43.773
2. D. Pedrosa (Honda) 1'44.980
3. T. Elias (Honda) 1'45.029
4. R. Rolfo (Honda) 1'45.111
5. H. Aoyama (Honda) 1'45.201.

Tags:
250cc, 2004

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›