Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Kurtis Roberts pronto per il Sud Africa

Kurtis Roberts pronto per il Sud Africa

Kurtis Roberts pronto per il Sud Africa

Kurtis Roberts comincerà la sua stagione d'esordio in MotoGP con il Gran Premio del Sud Africa del prossimo fine settimana, dopo essere guarito dalla lussazione ad un spalla rimediata durante i test invernali con il team Proton KR. Roberts, figlio del proprietario della squadra e fratello di Kenny Roberts junior, si è infortunato all'inizio dell'anno a Valencia ed è stato quindi costretto a saltare i test ufficiali di Barcellona e di Jerez.

Il determinato pilota venticinquenne tuttavia afferma che si rifarà a Welkom, nonostante non sia ancora al 100% della forma e la squadra si trovi ad affrontare una serie di problemi tecnici con il nuovo motore e le gomme.

"Misuro i miei infortuni rispetto a quelli che ho subito in passato," ha spiegato Roberts. "La prima volta che mi è uscita la spalla, l'anno scorso, mi era andata peggio ma nel giro di due settimane e mezzo sono tornato in gara. Questa volta sembra che mi stia riprendendo più in fretta anche se non mi è tornata ancora la forza".

"Non ho ancora guidato ma non vedo l'ora di farlo in Sud Africa anche se non sarò al top della condizione né con me stesso né con la moto e le gomme. Quantomeno, quando arriveranno gli aggiornamenti spero di essere più addentro a tutto quanto. Sarò in pista, correrò e come andrà lo vedremo.

La seconda generazione della Proton V5 è stata realizzata a mano in Inghilterra e dispone di un telaio totalmente rivisto e costruito con tecniche rivoluzionarie, così come la testata del motore è stata ridisegnata per migliorare l'integrazione del pacchetto motore/telaio/airbox.

Il padre di Kurtis, Kenny, è fiducioso che la moto raggiungerà il suo massimo potenziale ma ammette che "Questa gara è prematura per noi".

Penso che la gente sarà impressionata dalla moto," Ha aggiunto Roberts senior. "E' davvero molto bella: la più bella e la più articolata moto che abbia costruito".

L'unico problema è che attualmente il motore, che è stato rivisto, non ha ancora raggiunto le prestazioni preventivate a computer. Stiamo lavorando per capire perché, ma queste cose richiedono tempo".

"Per il Sud Africa il motore sarà solo all'ottanta per cento – quindi non meglio del primo. Sfortunatamente è così diverso che non è possibile assemblare il vecchio motore nel nuovo telaio".

Il telaio come sempre è molto valido, ma il ritardo nel decidere di passare alle Dunlop ha fatto sì che le gomme non siano ancora pronte. Ma le cose miglioreranno. La Dunlop mi ha assicurato che ne avranno di nuove per il GP di Francia (16 maggio) e subito dopo il nostro motore dovrebbe raggiungere il massimo potenziale. Per Assen dovremmo avere più frecce al nostro arco".

Tags:
MotoGP, 2004, Kurtis Roberts

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›