Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Kenny Roberts di nuovo alle prese con problemi elettrici

Kenny Roberts di nuovo alle prese con problemi elettrici

Kenny Roberts di nuovo alle prese con problemi elettrici

Dopo due stagioni spese a combattere i problemi elettrici che presentava la Suzuki GSV-R, che ha quasi completato lo sviluppo, Kenny Roberts ha potuto rivivere la gloria del passato e tornare a essere competitivo verso la fine del precampionato, quando il costruttore giapponese ha deciso di scendere in pista con una versione semplificata della moto, cosa che ha permesso al pilota statunitense di girare allo stesso ritmo dei più forti nei test ufficiali in Catalunya e a Jerez. L'ottimismo è continuato a Welkom. Roberts e il suo compagno di squadra John Hopkins hanno fatto segnare dei tempi veloci nel corso del fine settimana e hanno qualificato le proprie moto al decimo e all'undicesimo posto, posizioni non eccezionali ma incoraggianti.

Tuttavia, durante la gara si sono rifatti vivi i misteriosi `gremlins´ nella moto di Roberts. Il motore si è inspiegabilmente fermato dopo appena sei giri e l'ex Campione del Mondo è dovuto rientrare ai box. Più tardi, ha diplomaticamente analizzato gli aspetti positivi del weekend, mentre parlava già della prova della prossima settimana a Jerez, dove spera di incontrare migliore fortuna.

`Ho fatto una partenza discreta, alla prima curva ero ottavo e alla fine del primo giro occupavo la settima posizione,´ ha spiegato Roberts. `Sembrava che tutto andasse abbastanza bene, come nel warm up. Sentivo che la moto era ben configurata e giravo con calma per non consumare troppo il pneumatico posteriore.

`All'inizio, la moto di Melandri perdeva fumo e mi sono scostato perchè gli si poteva rompere il motore, anche se credo che si trattasse solamente di un po' di gomma dei pneumatici. Quando Loris Capirossi mi ha passato, ha avuto la stessa impressione: si è messo dietro a Melandri, ha visto il fumo che usciva dalla sua moto e anche lui ha deciso di spostarsi.´

`In quel momento Barros mi ha superato alla fine del rettilineo interiore. Io stavo seguendo il gruppo di testa e sentivo bene la moto. Tutto è andato bene fino a quando la moto si è fermata. Ma, dopo tutto, è stato un buon fine settimana. Le migliorie apportate durante l'inverno hanno dimostrato che la Suzuki può aspirare a una posizione migliore. Abbiamo in serbo novità interessanti per Jerez.´

`Penso che per questa gara eravamo molto preparati, ma non credo succederà più. A partire da adesso le cose miglioreranno, A volte non arrivi alla fine, e oggi è stato uno di questi giorni. In generale, ritengo che possiamo essere abbastanza soddisfatti di quello che abbiamo fatto questo fine settimana´.

Tags:
MotoGP, 2004, Kurtis Roberts

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›