Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Rossi annienta il record della pole e la sicurezza degli avversari

Rossi annienta il record della pole e la sicurezza degli avversari

Rossi annienta il record della pole e la sicurezza degli avversari

Valentino Rossi oggi ha giovato un brutto scherzo agli altri militanti nella MotoGP e ha dominato le prove del primo giorno del Gran Premio Marlboro de España sulla pista di Jerez. Rossi, già in testa alla classifica del campionato dopo aver conquistato la vittoria a Welkom due settimane fa nel giorno del suo debutto con la Yamaha, si è rivelato il più veloce nella sessione di prove libere della mattina, disputata sotto un cielo nuvoloso e si è confermato il più veloce nelle qualifiche soleggiate del pomeriggio aumentando il ritmo e ribassando il record della pole sul tracciato Andaluso di più di un secondo. Il sensazionale tempo di Rossi, 1'40.818, è di 1.165 secondi più veloce rispetto al record di Loris Capirossi ed è bastato per resistere all'ultimo tentativo del beniamino del pubblico spagnolo, Sete Gibernau, secondo nello schieramento provvisorio con un ritardo di 0.380 secondi.

Rossi ha fin da subito stabilito il ritmo della sessione, e poco a poco ha aumentato il proprio vantaggio mentre gli altri piloti gli si avvicinavano cercando invano di spodestarlo a due minuti dal termine. Gibernau ha effettuato una serie di giri nelle ultime fasi delle prove riuscendo alla fine a posizionarsi alle spalle del Campione del Mondo in carica, mentre Carlos Checa e Max Biaggi facevano segnare giri veloci senza però poter contrastare il dominio di Valentino. Checa, più lento di 0.229 secondi rispetto a Gibernau, raggiunge il connazionale sulla prima fila, per la gioia degli appassionati locali.

I due piloti del team Camel Honda Max Biaggi e Makoto Tamada si sono qualificati rispettivamente quarto e quinto e partiranno dalla seconda fila, come Shinya Nakano, che come Tamada monta pneumatici Bridgestone, e che con il sesto posto ai comandi della Kawasaki. Gli statunitensi Nicky Hayden e Colin Edwards hanno conquistato il settimo e l'ottavo posto della griglia provvisoria, sulla terza fila, assieme a un altro pilota Honda, Alex Barros.

Le alte velocità raggiunte in pista hanno però escluso dallo schieramento provvisorio i due piloti del WCM, Michel Fabrizio e Chris Burns, che non si sono qualificati nel 107% del tempo della pole, mentre Kurtis Roberts, dopo aver perso la prima prova della stagione per una lesione alla spalla, non ha avuto problemi nel conquistare un posto nella griglia provvisoria.

Tags:
MotoGP, 2004, GRAN PREMIO MARLBORO DE ESPAÑA

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›