Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Max Biaggi raggiunge il podio numero 100

Max Biaggi raggiunge il podio numero 100

Max Biaggi raggiunge il podio numero 100

Al termine di una gara più difficile a causa della pioggia, che ha reso la pista di Jerez quasi impraticabile, Max Biaggi ha conquistato il secondo podio consecutivo della stagione, dopo essersi lanciato in un altro memorabile duello con Sete Gibernau, anche lui in sella a un Honda.

Biaggi ha tagliato il traguardo in seconda posizione e grazie a questo piazzamento si aggiudica venti punti preziosi, che gli garantiscono il secondo posto della classifica generale, a un punto dal primo. Inoltre è entrato a far parte dell'esclusiva elite di piloti che nella loro carriera sono saliti sul podio 100 volte.

Il pilota romano, che ha 32 anni, è l'unico pilota ancora in attività del Campionato del Mondo che ha raggiunto questa vertiginosa cifra, una prodezza che prima di lui è stata compiuta solamente da Giacomo Agostini, che totalizzò 159 podi, Angel Nieto (139), Phil Read (121) e Mike Hailwood (112). Sesto in questa classifica è Jim Redman (98), mentre Mick Doohan, cinque volte Campione del Mondo della classe regina, salì sul podio 95 volte e occupa la settima posizione, seguito dall'antico allievo, oggi pilota Yamaha Valentino Rossi. Il Campione del Mondo in carica della MotoGP può vantare 91 presenze sul podio e, con Loris Capirossi (81), forma il trio di piloti in attività che hanno festeggiato sul podio più di 80 volte (prendendo in considerazione tutte le categorie).

Al di là di questi dati da annali del motociclismo, Biaggi valuta la propria gara nell'ambito del Campionato:

"Siamo alla seconda gara del campionato ed è dal 98 che non ero messo così bene in classifica" ha spiegato il pilota romano. "Un dato di fatto che dimostra la grande determinazione con la quale sto affrontando questa stagione".

Il pilota del team Camel Honda ha parlato in questi termini di quanto successo sulla pista di Jerez: ` Questa mattina nel warm-up avevamo tremila piccoli problemi ed abbiamo cambiato il set-up per trovare la soluzione. Grande merito alla squadra, una lavoro straordinario che mi ha permesso di essere competitivo in gara. Durante la gara il gap aumentava e diminuiva di continuo ed ho sempre cercato di ricucire e di stare vicino a Sete. Solo a due giri dalla fine, quando dopo una sbandata più pericolosa delle precedenti ho deciso di "accontentarmi". Avevo perso terreno, troppo per recuperare. Complimenti a Sete, grande gara´.

Tags:
MotoGP, 2004, GRAN PREMIO MARLBORO DE ESPAÑA, Max Biaggi

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›