Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Bayliss riconosce le sue colpe

Bayliss riconosce le sue colpe

Bayliss riconosce le sue colpe

Troy Bayliss domenica scorsa ha visto come la sua stagione nel Campionato del Mondo MotoGP 2004, cominciata male, continuava peggio ed è caduto nell secondo giro, prima di poter entrare a far parte della battaglia per il podio. L'australiano girava in nona posizione, dopo essere partito dalla sesta fila dello schieramento e sperava di poter fare un buon risultato, dal momento che nel warm-up della mattina era stato tra i migliori della sessione, ma ha ben presto visto terminare la sua gara quando è caduto, mentre affrontava a velocità moderata il tornante Dry Sack.

Dopo aver lavorato tanto nel precampionato e nella prima gara della stagione, in Sudafrica per trovare un assetto da asciutto per la Ducati Desmosedici, l'ex Campione del Mondo della Superbike ha riconosciuto di aver fatto un errore stupido e di aver perso una grande opportunità.

"Sono davvero molto deluso con me stesso", ha detto Bayliss, che è rimasto con il compagno di squadra Loris Capirossi nel circuito spagnolo per fare dei test. "Sono partito abbastanza bene e avevo la situazione sotto controllo. Ho guadagnato subito molte posizioni e ho visto che potevo facilmente andare a prendere quelli davanti.

Ho cercato di stare tranquillo ma credo di essermi rilassato un po' troppo, quindi ho commesso un errore e ho frenato al tornantino. Ero troppo largo, ho toccato l'erba e sono scivolato mentre andavo veramente piano.

Sono cose che possono capitare, ma sono veramente molto seccato perché ho sprecato un weekend di lavoro e un'ottima occasione".

L'amministratore delegato di Ducati Corse Claudio Domenicali non ha voluto fare commenti troppo negativi sulla gara e preferisce pensare a lavorare nei due giorni di test. "Sfortunatamente non è stata la nostra giornata" è stato il suo commento. "Eravamo sicuri che Troy, velocissimo nel warm up, avesse buone possibilità di fare una bella gara, invece è caduto praticamente subito. Loris è uscito di pista per ben due volte ma è comunque arrivato al traguardo portando a casa qualche punto.

Domani e martedì saremo qui a testare numerose piccole modifiche e novità su motore, telaio ed elettronica: abbiamo un gran bisogno di un po' di sole per poter lavorare in maniera proficua."

Tags:
MotoGP, 2004, GRAN PREMIO MARLBORO DE ESPAÑA

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›