Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La MSMA vuole ridurre le moto a 900cc

La MSMA vuole ridurre le moto a 900cc

La MSMA vuole ridurre le moto a 900cc

La Motorcycle Sports Manufacturers' Association (MSMA), associazione che riunisce i costruttori di moto sportive, ha comunicato che intende proporre una modifica dei regolamenti tecnici del Campionato del Mondo MotoGP, una misura che presenterà alla Commissione Gran Premi, della quale fanno parte rappresentanti della Dorna, della FIM, dell'IRTA e della stessa MSMA.

La MSMA, che comprende Aprilia, Ducati, Honda, Kawasaki, KTM, MV Agusta, Suzuki e Yamaha, ha deciso per unanimità che, per salvaguardare la sicurezza dei piloti, è meglio apportare una modifica riguardo alla capacità massima del motore delle moto a quattro tempi usate nella MotoGP. Secondo quanto propongono, nel 2007 i prototipi avranno una capacità massima di 900cc, mentre il limite attuale è di 990cc.

"La nostra intenzione non è quella di limitare le prestazioni dei nostri piloti. Vogliamo solo introdurre una misura preventiva, dal momento che la velocità aumenta continuamente, mentre si riduce il tempo impiegato per compiere i giri," ha spiegato Takanao Tsubouchi, Segretario Generale della MSMA.

La nuova generazione di moto per i Gran Premi è già pronta all'introduzione delle limitazioni che entreranno in vigore la prossima stagione. La capacità massima per il serbatoio di benzina scenderà di due litri, da 24 a 22, e al momento vengono discusse ulteriori riduzioni, che potrebbero entrare in vigore a breve termine.

Anche la MSMA ha proposto, per il 2007, un nuovo articolo relativo al peso minimo delle moto del MotoGP, che varia a seconda del numero dei cilindri.

I pesi minimi proposti sono i seguenti:

2 cilindri: 133 kg
3 cilindri: 140.5 kg
4 cilindri: 148 kg
5 cilindri: 155.5 kg
6 cilindri: 163 kg

Tags:
MotoGP, 2004

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›