Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Gibernau: il mago della pioggia

Gibernau: il mago della pioggia

Gibernau: il mago della pioggia

Di nuovo un diluvio e di nuovo una vittoria memorabile per Sete Gibernau. Il trionfo al Gran Premio Marlboro de España, disputato domenica scorsa a Jerez, ha fatto ricordare agli spettatori e agli appassionati altre esibizioni dello spagnolo su pista bagnata e con condizioni impossibili.

Il pilota del team Telefónica Movistar Honda, vice campione del mondo l'anno scorso, ha dimostrato di essere in grado di guidare ai massimi livelli in tutte le circostanze possibili, ma ha fatto sfoggio di talento e di calma soprattutto quando le condizioni della pista risultano proibitive alla maggior parte dei piloti. Gibernau ha vinto sei gare nella 500cc e nella MotoGP, quattro sotto la pioggia, ed è ormai famoso per battersi con gli avversari anche quando le condizioni atmosferiche non sono le più convenienti.

Questo pilota nato a Barcellona nel 2001 ha conquistato la sua prima vittoria nella categoria della 500cc, sulla pista bagnata del circuito Ricardo Tormo di Valenzia. Gibernau, che era partito dalla 12ª posizione della griglia, raggiunse subito le posizioni di testa e superò Barros negli ultimi giri.

La sua seconda vittoria sul bagnato arrivò l'anno scorso a Le Mans. In quell'occasione la gara era iniziata con la pista asciutta e Valentino Rossi era in testa, ma quando iniziò a piovere le posizioni cambiarono in modo radicale. All'ultimo giro, Rossi e Gibernau diedero vita a un interessante duello, vinto dallo spagnolo che superò Rossi a pochi metri dalla linea d'arrivo.

Un mese dopo, ad Assen, Sete confermava di essere uno dei pochi piloti del paddock a non temere la pioggia. Gibernau e Biaggi, entrambi in sella a un'Honda, si scontrarono in un testa a testa e anche in quell'occasione fu lo spagnolo ad avere la meglio. Si aggiudicava così la terza vittoria della stagione, dal momento che aveva vinto anche il Gran Premio Arnette del Sudafrica, in quel caso sull'asciutto, e continuava la sua battagli a per il titolo con Rossi.

In seguito Sete vinse un'altra gara sull'asciutto, il Gran Premio Cinzano Motorrad di Germania, e concluse il Campionato del Mondo occupando la seconda posizione, con 277 punti.

La sua ultima performance sotto la pioggia di Jerez, lo ha catapultato al comando della classifica provvisoria, con 41 punti. È la prima volta dal 2001 che questa posizione non è di proprietà di Rossi, che sul tracciato andaluso ebbe serie difficoltà con la sua Yamaha. In una categoria combattuta come non mai, se il vigente Campione del Mondo e il suo staff non riescono a trovare una valida soluzione, la pioggia potrebbe rivestire un ruolo fondamentale nello svolgimento del Campionato.

Per vedere le migliori immagini delle vittorie di Gibernau mentre domina la pista bagnata clicca il collegamento al video nella parte superiore della pagina.

Tags:
MotoGP, 2004

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›