Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

McWilliams e il boom britannico nel MotoGP

McWilliams e il boom britannico nel MotoGP

McWilliams e il boom britannico nel MotoGP

L'arrivo dell'era delle 4 tempi ha implicato l'ingresso nel paddock del MotoGP di nuovi talenti britannici. In Gran Bretagna, questo cambiamento infatti ha fatto nascere in molti la speranza di tornare a vivere la gloria Campionato del Mondo. Il Campione del Mondo della Superbike Neil Hodgson e il Campione del Campionato Britannico di Superbike Shane Byrne questa stagione sono entrati a far parte del Mondiale e adesso si affiancano al veterano pilota Jeremy McWilliams, che corre con un'Aprilia, nel tentativo di diventare il primo pilota britannico a vincere un Gran Premio della classe regina del Campionato del Mondo da quando lo fece Barry Sheene.

Ai suoi 40 anni McWilliams riconosce 11 anni dopo il suo debutto nella categoria della 250cc che i piloti britannici hanno l'opportunità di potersi consolidare in uno degli sport che sta crescendo molto rapidamente a livello mondiale.

`Non so perché, ma è evidente che adesso in Gran Bretagna c'è un grande interesse per il MotoGP e, ovviamente è il momento migliore per prendervi parte´ ha dichiarato McWilliams, l'ultimo pilota britannico a vincere il Campionato del Mondo dopo la vittoria del Gran Premio in Olanda del 2001.´

`Per me è fantastico perché rappresenta un incentivo in più. Quando ci sono altri piloti britannici, l'unico mio pensiero è batterli tutti. Credo che si tratti di un buon momento per essere qui, sono molto orgoglioso di guidare una moto ufficiale alla mia età e, se va tutto bene, continuerò anche la prossima stagione.´

'Si tratta di essere competitivi, non importa cosa succede intorno o chi hai di fianco, bisogna sempre cercare di fare il miglior risultato possibile. Penso che il comportamento di Shane (Byrne) rifletta meglio questo stato d'animo. A volte va oltre i suoi limiti, ma non si sbaglia perché riesce a distaccare gli avversari´.

`Al momento la mia situazione è un po' più complicata rispetto alla sua, ma spero che le cose migliorino nelle prossime settimane. La prossima è la gara di Le Mans, ma poi ci sarà il Mugello, una prova che vogliamo affrontare nelle migliori condizioni, visto che per noi si tratta quasi di un Gran Premio di casa.´

Per ascoltare tutta l'intervista clicca il collegamento al video nella parte superiore della pagina.

Tags:
MotoGP, 2004, GRAND PRIX POLINI DE FRANCE

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›