Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Le squadre MotoGP rimangono a Le Mans

Le squadre MotoGP rimangono a Le Mans

Le squadre MotoGP rimangono a Le Mans

Un grupo di piloti della MotoGP lunedì sono tornati a scendere in pista a Le Mans, in preparazione per la prossima gara della stagione, al circuito del Mugello tra tre settimane. I piloti ufficiali dell'Honda, della Ducati e della Yamaha erano tutti presenti al test, che si è svolto con condizioni atmosferiche simili a quelle che probabilmente troveranno in Toscana all'inizio di giugno, con temperature di 29º e una temperatura della pista che sfiora i 48ºC.

Mentre il leader del Campionato del Mondo MotoGP Sete Gibernau e il suo compagno di squadra nel Telefonica Movistar Honda Colin Edwards si sono diretti a sud, al circuito Michelin di Clermont Ferrand per completare i test con il costruttore di pneumatici francese, Max Biaggi, Makoto Tamada, Valentino Rossi, Carlos Checa, Nicky Hayden, Alex Barros e Troy Bayliss erano tra i piloti che sono rimasti anel circuito Bugatti per un'intensa giornata di lavoro, dopo il Gran Premio Polini di Francia.

Rossi ha continuato a lavorare sui problemi di assetto con la sua Yamaha M1che lo hanno accompagnato durante il fine settimana, mentre il suo rivale Biaggi ha fatto test di resistenza sulle gomme e sul settaggio della sospensione anteriore per rendere la sua Honda RC211V più ferma e costante in condizioni diverse e per migliorare la trazione posteriore.

Tamada, compagno di Biaggi nel team Camel Honda, ha passato l'intera giornata lavorando con i tecnici delle gomme della Bridgestone, completando 76 giri con mescole diverse mentre cercava di fare la scelta migliore per il Mugello.

Come era previsto, i piloti Ducati Capirossi e Bayliss hanno portato a termine dei test comparativi sulla versione 2003 della Desmosedici e il prototipo per il 2004, la GP4. Il direttore del Team Livio Suppo ha spiegato che attualmente non hanno intenzione di tornare a utilizzare la vecchia versione della moto e ha aggiunto che sperano solo di trarre beneficio dal confronto dei due modelli e di incorporare qualche aspetto positivo della GP3 nel nuovo prototipo.

"Oggi abbiamo raccolto dei dati positivi sul potenziale della Desmosedici GP4," ha dichiarato Suppo. "Sia i piloti che gli ingegneri sono molto soddisfatti del lavoro fatto e delle modifiche apportate alla GP4. Questo dimostra che il progetto GP4 ha dei buoni fondamenti, ha molto potenziale e ha solo bisogno di essere sviluppato nel modo corretto per dare risultati".

Tags:
MotoGP, 2004

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›