Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

McWilliams nega di essere partito in anticipo

McWilliams nega di essere partito in anticipo

McWilliams nega di essere partito in anticipo

Jeremy McWilliams si è dichiarato in disaccordo con la decisione della Direzione Garai, che lo hanno accusato di aver fatto una partenza anticipata per la gara della MotoGP disputata domenica a Le Mans, facendolo diventare il primo pilota a essere punito secondo il nuovo regolamento. Il pilota britannico è stato accusato di aver fatto avanzare la sua Aprilia prima che si spegnessero le luci rosse della partenza e gli è stato detto di passare dalla pit-lane prima di riprendere la sua corsa verso i primi punti della stagione.

"A essere onesti credo che sia stato molto ingiusto, non sono partito per niente in anticipo," è stato il commento di McWilliams. "Possiamo discuterne fino allo sfinimento, ma al massimo può essere successo che inserendo la marcia la moto si sia mossa di un centimetro, e io non considero che sia una partenza anticipata.

"Sono stato fortunato perché non sono stati in tanti a finire la gara e sono riuscito a portare a casa qualche punto, ma questo non è il modo in cui preferisco conquistare punti. Spero che non succeda di nuovo."

McWilliams ha riconosciuto che a lasciarlo perplesso non è stata solo la decisione della Direzione Gara, ma soprattutto dalle istruzioni che gli venivano date mentre era in pista. "Il pannello della partenza anticipata viene esposto proprio alla fine della pit-lane, mentre si entra nella curva a destra e non si guarda a destra quando si cerca di mantenere in pista una moto che ha 240 cavalli".

"Poi dai box mi hanno indicato di rientrare e per un giro ho pensato che stavo perdendo olio o qualcosa del genere, non avevo neanche capito che si trattava di una partenza anticipata".

"Ovviamente durante la gara non pensavo alla riunione alla quale abbiamo preso parte all'inizio della stagione e quando sono rientrato nella pit-lane, non ho capito che dovevo solo attraversarla. Nonostante tutto questo, credo che si tratti di una norma giusta evitare lo stop-and-go".

"Alla fine della gara, ho ricevuto tre punti – avrebbero potuto essere quattro o cinque, ma sono sempre dei punti e li accetto in qualsiasi modo quando me li danno!"

Tags:
MotoGP, 2004, GRAND PRIX POLINI DE FRANCE

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›