Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Gibernau: da esperto sul bagnato a pilota da battere

Gibernau: da esperto sul bagnato a pilota da battere

Gibernau: da esperto sul bagnato a pilota da battere

`È incredibile´, esclamò Sete Gibernau dopo aver coronato con una vittoria la sua partecipazione al Gran Premio Polini di Francia disputato a Le Mans. Né la febbre né i problemi ai freni gli hanno impedito di sfoderare la sua grinta e di dimostrare che adesso è lui il pilota più in forma del Campionato del Mondo e non solo sul bagnato.

`Abbiamo fatto un enorme lavoro e devo ringraziare di nuovo tutto il team´ ha dichiarato il pilota spagnolo. `Sto qui a ripetere uno a uno i loro nomi, ma non posso fare diversamente, se io vinco è perché ho la migliore squadra del Mondo. Ho corso con la febbre a 38 e alla fine è stata molto dura, anche se con questo non voglio dire che questo malessere mi abbia limitato. Ho mantenuto un ritmo molto forte, sono rimasto concentrato e sono riuscito a vincere´.

Quella di Le Mans è la seconda vittoria consecutiva di Gibernau e il suo terzo podio in successione nella categoria MotoGP. A Welkom il pilota di Barcellona arrivò terzo e raccolse i primi punti della stagione, ma nomn riuscì a far parte della battaglia per la vittoria, questione che si decise tra Rossi e Biaggi.

A Jerez dimostrò di essere il migliore sul bagnato. Quando gli altri sono cauti e si preoccupano dei propri limiti, Gibernau si mostra saldo e energico e si diverte a dimostrare in che modo domina l'acqua, con una tecnica che è frutto di molti anni di esperienza. Con queste armi lo spagnolo trionfò al Gran Premio Marlboro di Spagna davanti al suo pubblico e assunse il comando del Campionato.

A Le Mans Sete voleva dimostrare che il Campionato del Mondo della MotoGP non è appannaggio esclusivo di Rossi e di Biaggi, ma era consapevole che forse la febbre lo avrebbe costretto a posticipare la dimostrazione di forza che aveva in mente. Scese in pista con 38 gradi di febbre e con un mal di gola che lo assillava fin dalle prove del venerdì. Tuttavia, con l'aiuto dei medici, riuscì a superare i problemi fisici e riuscì a dare una valida dimostrazione del suo livello si guida. Vinse autorevolmente, con un secondo e mezzo di vantaggio su Checa, 1.9 secondi su Biaggi e più di quattro rispetto a Rossi.

Gibernau ha brillantemente superato il primo scoglio per conservare la sua posizione del Campionato, che lo vede al comando con 66 punti, 10 in più rispetto al secondo classificato Max Biaggi che ne ha 56 e 15 in più del terzo classificato Valentino Rossi, che ha totalizzato 51 punti. Lo spagnolo pensa di essere lui adesso il pilota da battere e si limita a dichiarare che il meglio deve ancora arrivare.

`La cosa più bella di questo avvio di stagione è che , anche senza essere in perfette condizioni, abbiamo vinto due gare e nell'altra siamo saliti sul podio. Mi sento forte, ma se anche che possiamo ancora migliorare´ è stato il suo commento a Le Mans. `Il meglio di me e della moto deve ancora venire fuori e in questa gara ho capito qualisono i nostri punti forti e quali invece dobbiamo migliorare´.

Tags:
MotoGP, 2004, GRAND PRIX POLINI DE FRANCE

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›