Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Barros non è soddisfatto dei suoi risultati

Barros non è soddisfatto dei suoi risultati

Barros non è soddisfatto dei suoi risultati

Alex Barros non nasconde la sua delusione per il settimo posto ottenuto sul circuito di Le Mans, al termine di un fine settimana nel quale non riuscì a occupare le prime posizioni in nessuna sessione di qualifica. Quello in Francia è il peggiore di una serie di risultati che il pilota ufficiale del team Repsol Honda considera insufficienti, tra i quali il quarto posto di Welkom e il terzo di Jerez, e si è dichiarato molto preoccupato per la sua situazione nel campionato.

`Ovviamente non sono soddisfatto del mio risultato, invece sì lo sono del mio recupero´, è stato il commento del brasiliano dopo la gara.` Alla partenza, la luce rossa ha tardato un po' a spegnersi, ho mantenuto la frizione tirata e con il gas aperto e quando finalmente si è spenta non avevo frizione, quindi ho perso parecchie posizioni. Credo che ero più o meno sedicesimo, poi sono quasi stato coinvolto nella cadta multipla del prima giro. Mi sono dovuto concentrare al massimo per iniziare a recuperare terreno, e la cosa più difficile è stato superare Capirossi. Ci ho messo un po' a superarlo e quando l'ho fatto il gruppo più avanti era già molto lontano´.

Ma, al margine di una prova piena di contrattempi, Barros pensa che i problemi di fondo stiano nella messa a punto della moto: `Non siamo riusciti in nessun momento del fine settimana a fare in modo che la moto lavorasse come doveva. In gara, i piloti di testa giravano al di sotto di 1'34'', mentre il mio miglior tempo è stato 1'35'',1.

Entrato a far parta della squadra ufficiale dell'Honda come sostituzione di Valentino Rossi, Barros si è mostrato `scettico´ riguardo al fatto che i migliori risultati della marca siano stati fatti da piloti che appartengono a team satellite: `In generale non sono contento. Non sarò soddisfatto fino a quando non avrò conquistato una buona posizione. Fisicamente sto bene, ma adesso dobbiamo aspettare risultati positivi, come quelli che stanno mettendo a segno i team satellite. È strano che le moto ufficiali, la mia e quella di Hayden, abbiamo queste difficoltà che invece non si presentano nelle moto dei team satellite, o lo facciano solo in alcune occasioni´.

Il pilota brasiliano, che dopo questo fine settimana è al quinto posto della classifica generale, a 28 punti dal compagno di marca Sete Gibernau, lunedì rimase sul tracciato francese con l'obiettivo di continuare a cercare delle soluzioni ai suoi problemi: `Spero che questo test ci aiuti a migliorare e che il lavoro che facciamo ci serva per affrontare la prossima gara al Mugello´.

Tags:
MotoGP, 2004, GRAND PRIX POLINI DE FRANCE, Alex Barros

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›