Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Le statistiche non sono tutte dalla parte di Rossi

Le statistiche non sono tutte dalla parte di Rossi

Le statistiche non sono tutte dalla parte di Rossi

Il vigente Campione del Mondo della MotoGP Valentino Rossi arriva al Gran Premio di casa con l'intenzione di continuare a mietere successi sul tracciato toscano e a infrangere record. Alcuni dati gli sono favorevoli mentre altri mettono in evidenza le difficoltà che gli si presenteranno mentre cerca di raggiungere i suoi obiettivi.

Con la quarta posizione conquistata a Le Mans, Valentino Rossi ha raccolto punti in 25 gare consecutive. L'ultima volta che non portò a casa neanche un punto fu la gara di Brno del 2002, quando si dovette ritirare per problemi meccanici. Solo tre piloti hanno superato questa quantità nella classe regina del Campionato del Mondo. L'australiano Mick Doohan detiene il record, dal momento che concluse 37 gare in successione in zona punti, Wayne Gardner lo fece in 30 occasioni, mentre Eddie Lawson prima conquistò punti in 28 prove consecutive e in seguito le gare consecutive furono 26.

Un altro dato che permette al Campione del Mondo di affrontare con ottimismo il Gran Premio Cinzano d'Italia è il fatto che Valentino è l'unico che è riuscito a vincere al Mugello nelle tre categorie. Nella MotoGP Rossi si è proclamato campione nelle ultime due stagioni ed ha preso il via dalla pole nelle ultime tre.

Tuttavia le statistiche non sono tutte dalla sua parte e ci sono dati che vanno tenuti in considerazione questo fine settimana. Il "Dottore" non era presente sul podio nelle ultime due gare, a Jerez e a Le Mans, dove è rimasto alle soglie del podio, conquistando la quarta posizione. È la prima volta che non conclude due gare consecutive della classe regina nei primi tre classificati da quando si aggiudicò il primo podio del 2000, sulla pista di Jerez, mentre disputava la quarta gara con una moto di 500cc. La prova in Francia è stata anche la prima occasione nella quale un compagno di squadra del pesarese (Carlos Checa) si è classificato davanti a lui dal Gran Premio del Sudafrica del 2002, quando a compiere questa impresa fu Tohru Ukawa.

Ma è il cambio di marca che cambia le cose questo fine settimana. Le vittorie storiche del vigente Campione del Mondo nella MotoGP sono arrivate sempre grazie all'Honda. La Yamaha, la moto che monta attualmente, non vince al Mugello dalla stagione 1991, 12 anni fa, quando a conquistare il primo gradino del podio fu lo statunitense Wayne Rainey. L'ultimo podio lo regalò alla marca dei diapason Max Biaggi nel 2002, quando arrivò secondo, proprio dietro a Valentino Rossi.

Tags:
MotoGP, 2004, GRAN PREMIO CINZANO D'ITALIA, Valentino Rossi

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›