Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

I team MotoGP rimangono a Montmeló per un giorno di test

I team MotoGP rimangono a Montmeló per un giorno di test

I team MotoGP rimangono a Montmeló per un giorno di test

Quasi tutte le squadre del Campionato del Mondo che questo fine settimana hanno disputato il Gran Premi Gauloises de Catalunya lunedì sono rimasti al circuito per un`altra giornata di test. Solo il team WCM non aveva nessun pilota in pista, mentre tutti gli altri piloti approfittavano dell`opportunità per definire meglio il setting e per provare nuovi materiali in vista della sesta prova della stagione, che si svolgerà sulla pista di Assen tra due settimane.

Troy Bayliss è ritornato in azione dopo essersi fatto male al volto e al collo in un pauroso incidente durante la gara di ieri e a lui si è affiancato il compagno di squadra Ducati Loris Capirossi per provare il nuovo motore `Twin Pulse` della Desmosedici. Capirossi ha rivelato che il motore è più facile da usare, ma ha poi aggiunto che è necessario ulteriore sviluppo e si è dichiarato deciso a utilizzare la vecchia versione per la gara di Assen.

Anche gli altri piloti Ducati del team D`Antin, Neil Hodgson e Ruben Xaus, hanno fatto dei test nella mattinata. Hodgson ha avuto occasione di completare dei giri con la D16 GP3, mentre Xaus provava un nuovo tipo di carburante Repsol.

Nel box Telefonica Movistar Sete Gibernau ha continuato a cercare una soluzione per i problemi di trazione posteriore che lo hanno attanagliato ieri in gara, mentre il suo compagno di squadra Colin Edwards si è concentrato sull`anteriore della moto. Edwards aveva riscontrato problemi di chattering nell`anteriore della sua Honda RC211V per tutta la stagione, ma oggi sembra aver fatto progressi e spera di poterli confermare a Assen, una pista che ha conosciuto mentre disputava il Campionato del Mondo Superbike.

I piloti Kawasaki Shinya Nakano e Alex Hofmann hanno continuato a montare gomme Bridgestone e a completare un rigoroso programma di test, girando fino a quando non si è esaurita la fornitura di gomme, a metà pomeriggio. Anche il pilota ufficiale Honda Makoto Tamada ha fatto dei test sulle Bridgestone, mentre Shinichi Itoh e Gregorio Lavilla hanno provato nuovi particolari, inclusa una nuova sospensione per la Suzuki.

Marco Melandri è caduto all`ultima curva, ma senza riportare conseguenze e ha effettuato un breve test per la Yamaha. Accanto a lui c`erano i compagni di marca Carlos Checa, Norick Abe e Valentino Rossi, che hanno completato dei giri fino a quando il circuito non ha chiuso, alle 18:00, per cercare di migliorare telaio e sospensione per fare in modo che il posteriore della moto risponda bene quanto l`anteriore.

Jeremy McWilliams, dopo essersi perso la gara di ieri, non ha provato ed è ritornato a casa sua, a Belfast ancora dolorante per delle abrasioni e delle piccole contusioni interne riportate in un incidente nel corso del warm-up della mattina. Il suo compagno di squadra Aprilia Shane `Shakey` Byrne ha messo assieme dei preziosissimi chilometri con la RS3 per cercare di risolvere dei problemi tecnici che in gara hanno fatto perdere al pilota britannico più di un secondo rispetto alle qualifiche.

Tags:
MotoGP, 2004, GRAN PREMI GAULOISES DE CATALUNYA

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›