Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Anche quest´anno arriva l´appuntamento ad Assen

Anche quest´anno arriva l´appuntamento ad Assen

Anche quest´anno arriva l´appuntamento ad Assen

L´ultimo sabato di giugno è una data nota agli appassionati del Motomondiale di tutto il mondo: è l´appuntamento con il leggendario circuito di Assen per la disputa del Gran Premio Gauloises di Olanda.

Questa illustre manifestazione è l´unica prova che non è mai mancata nel calendario del Campionato del Mondo, fin dalla prima edizione, nel lontano 1949. Questo circuito veloce e scorrevole è diventato uno dei tracciati più impegnativi dal punto di vista tecnico e una delle piste più moderne del mondo, grazie anche alle ultime modifiche apportate, che rispondono all´esigenza di una maggiore sicurezza e che sono state ultimate in tempo per la gara di questo fine settimana.

Quest´anno la prova olandese rappresenta inoltre l´inizio di un periodo molto complicato per team e piloti. Lo spettacolo del Motomondiale infatti andrà in scena a Rio la settimana dopo, poi si prenderà un weekend di pausa prima di tornare in azione senza pause, a Sachsenring e a Donington, per un totale di quattro gare in cinque settimane.

Certo sarà un mese cruciale per definire l´assegnazione del premio più ambito delle competizioni motociclistiche, un aspetto che l´attuale capoclassifica della serie, Sete Gibernau dovrà tenere in considerazione mentre cerca di dare seguito a un inizio di stagione molto promettente, che lo ha visto conquistare il podio nelle prime cinque gare disputate. Il pilota spagnolo dell´Honda è ancora al comando della classifica, posizione che non ha abbandonato dalla seconda vittoria, sulla pista di Jerez, ma ha visto come il suo vantaggio si riduceva sempre più e adesso sono solo cinque i punti che lo dividono dal Campione del Mondo Valentino Rossi, che sembra essere risorto e che si è aggiudicato le ultime due gare con la sua Yamaha.

Se Rossi sabato dovesse mettere a segno una tripletta, in un circuito nel quale ha già dominato, ai comandi di una 125cc, di una 250cc e di una MotoGP, potrebbe raggiungere una situazione di parità di punti con Gibernau, che l´anno scorso vinse il Gran Premio in Olanda, correndo sulla pista bagnata. Dal canto suo anche Max Biaggi cercherà di rimediare la deludente ottava posizione conquistata a Montmeló, che gli ha lasciato la terza posizione, ma che lo ha fatto scivolare nella generale più lontano da Gibernau e da Rossi. Biaggi, che vinse la gara della 500cc nel 2001, il giorno della gara compirà 33 anni e avrà il duro compito di ridurre il distacco di 26 punti che lo separano dai due piloti che si contendono la testa della classifica.

Quella di Assen è una gara significativa anche per il compagno di marca di Biaggi, Alex Barros, che salirà in sella alla sua Honda per disputare il Gran Premio numero 200 su un circuito che lo ha visto arrivare primo nel 2000 e festeggiare il risultato dal podio dopo aver corso con moto di tre marche diverse.

Per la Ducati sarà una nuova occasione per confrontarsi con Honda e Yamaha e la struttura di Borgo Panigale cercherà di raggiungere le prime posizioni del foglio dei tempi utilizzando un nuovo motore, che i piloti monteranno per la prima volta questo fine settimana. Loris Capirossi e Troy Bayliss lunedì scorso al Circuit de Catalunya hanno provato il motore ´Twin Pulse´, a scoppi irregolari che permette una guida più fluida e un miglior feeling con la moto e lo utilizzeranno la prima volta per un Gran Premio questo giovedì.

Entrambi i piloti vantano parecchi successi ad Assen. Capirossi conquistò la pole con la Ducati la scorsa stagione e vinse in due occasioni ai comandi di una 250cc, mentre Bayliss nel 2001 si aggiudicò entrambe le prove della Superbike svoltesi sul tracciato olandese, prima di proclamarsi Campione del Mondo.

Anche un altro pilota Ducati, Neil Hodgson, l´anno scorso ha conquistato la corona mondiale della Superbike ad Assen ed è ottimista per la gara in Olanda. Il pilota britannico si è recuperato dalla frattura di alcune costole, che procuratasi in un incidente nel corso della terza prova della stagione, sulla pista di Le Mans. Inoltre sembra aver fatto progressi con l´assetto della Desmosedici GP3 nella giornata di test al Circuit de Catalunya a cui hanno preso parte gran parte di piloti del MotoGP.

L´unico assente del contingente del MotoGP nel test di Barcellona, fatta eccezione per la coppia della WCM formata da Michel Fabrizio e da Chris Burns, era Jeremy McWilliams, che non ha potuto prendere parte alla gara catalana per le conseguenze di una caduta che lo ha messo fuori combattimento nel corso del warm-up della mattina.

McWilliams, che nel 2001 vinse la gara della 250cc ad Assen, si era procurato delle ustioni ai polmoni, ma quando comincerà la prima sessione di prove, giovedì mattina, sarà in pista con tutti gli altri.

Tags:
MotoGP, 2004, GAULOISES TT ASSEN

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›