Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Gibernau difende la leadership in territorio familiare

Gibernau difende la leadership in territorio familiare

Gibernau difende la leadership in territorio familiare

Sete Gibernau si prepara a difendere il suo vantaggio al comando del Campionato del Mondo MotoGP, che sta diminuendo sempre più. Lo spagnolo è ottimista per il Gran Premio Gauloises d´Olanda, che si svolgerà sabato prossimo perché vanta successi importanti sulla pista di Assen, che gli fanno credere che potrà mantenere distaccato Valentino Rossi, che occupa il secondo posto della generale. Gibernau ha visto il pilota di Tavullia avanzare e fermarsi a solo cinque punti da lui, grazie alle vittorie consecutive al Mugello e a Montmeló, ma è il pilota Honda che ha trionfato di più nelle prime fasi della stagione ed è sicuro che sabato può ritornare ad essere una carta vincente e tirare fuori l´impulso giusto per affrontare quattro gare in cinque settimane.

´Assen è uno dei miei circuiti favoriti nel calendario e vi ho sempre fatto buoni risultati: la terza posizione con una 500cc nel 1999 e l´anno scorso la vittoria della gara della MotoGP,´ ha dichiarato Gibernau, che sta reclamando maggiore appoggio da parte dell´HRC. ´Speriamo di poter fare delle buone sessioni di qualifica e continuare sulla stessa linea´.

´Questo è un momento importante del campionato e dobbiamo continuare a dare il 120% in ogni circuito. Dopo la gara nella Catalogna abbiamo continuato a lavorare con la Michelin sui problemi di chattering, che si sono presentati in tutti i circuiti, in maggiore o minore grado´.

´Speriamo di non vivere momenti critici ad Assen. Il test ha anche permesso al team di controllare un paio di altre cose che non ci permettono ancora di sfruttare appieno il potenziale della RC211V. Le Yamaha hanno fatto enormi passi avanti, mentre noi abbiamo ancora qualche ostacolo da superare´.

´Il precampionato è stato perfetto, ma non siamo riusciti a costruire sui progressi fatti perché a Marzo è arrivato il nuovo telaio e i parametri sono tutti cambiati.. Abbiamo notato vibrazioni fin dalla prima gara e abbiamo cercato una soluzione. Adesso penso che siamo tornati ad essere competitivi come nello scorso inverno.

´Il problema è che in questo tempo gli altri hanno avuto occasione di migliorare e quel vantaggio che avevamo all´inizio adesso non è così evidente. Stiamo lavorando con l´Honda per tirare fuori il massimo dalla moto e ci stiamo concentrando soprattutto su questo problema di chattering e sulla mancanza di aderenza.

´Grazie all´aiuto da parte dell´Honda e della Michelin stiamo trovando la giusta direzione. Ad Assen l´assetto riveste un´importanza fondamentale. È indispensabile trovare un equilibrio tra agilità e stabilità´.

Tags:
MotoGP, 2004, GAULOISES TT ASSEN

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›