Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Ad Assen Rossi spodesta Gibernau

Ad Assen Rossi spodesta Gibernau

Ad Assen Rossi spodesta Gibernau

Oggi ad Assen Valentino Rossi ha vinto la battaglia con Sete Gibernau all'ultimo giro e ha sottratto allo spagnolo il comando della classifica del Campionato della MotoGP dopo la disputa delle prime sei gare della stagione. All'inizio della gara Carlos Checa si è portato in testa, ma già nel secondo giro i due piloti più forti della categoria hanno dato vita per l'ennesima volta a un intenso faccia a faccia. L'unico pilota che è riuscito a inserirsi in questo duello è stato Alex Barros, che all'undicesimo giro è riuscito a superare Rossi e a portarsi in seconda posizione, poco prima di cadere alla fine del rettilineo.

Questo ha permesso a Gibernau di aumentare il distacco su Rossi, che il pilota di Barcellona riuscì a controllare fino all'ultimo giro, quando con un'ardita manovra alla curva Stekkenwal e dopo aver rischiato di perdere l'anteriore della moto all'altezza della Mandeveen, la Yamaha del pesarese si è lasciata alle spalle l'Honda di Gibernau. Incredibilmente, il problema di Rossi è diventato il momento decisivo della gara e gli ha permesso di imporre un distacco prezioso prima di lanciarsi a tutta velocità verso il traguardo.

´Sono sicuro che Sete sarà arrabbiato adesso, ma è stata una battaglia veramente fantastica,´ è staot il commento di Rossi, che dopo la gara di oggi è a pari punti con Gibernau nella classifica del campionato, anche se il numero delle vittorie gli dà il comando. ´Alla partenza sono riuscito a seguire Sete abbastanza facilmente, ma poi quando le gomme hanno iniziato a essere usurate è stato proprio difficile. Ho perso il controllo della moto in più di un'occasione, ma per fortuna sono riuscito a resistere e a vincere, che è la cosa più importante per il campionato´.

Marco Melandri ha fatto una grande gara e ha conquistato la terza posizione, il suo secondo podio consecutivo, a soli dieci giorni da un intervento al braccio a cui si è sottoposto per risolvere un problema di indurimento del muscolo. Il giovane pilota di Ravenna ha combattuto strenuamente per non farsi superare dall'esperto Max Biaggi negli ultimi due giri, dopo aver commesso un errore mentre cercava disperatamente di prendere Gibernau e Rossi che si allontanavano al comando.

Alle spalle di Biaggi, quarto, è arrivato lo statunitense Nicky Hayden, che ha fatto una eroica rimonta durante tutta la gara, dopo essere partito sedicesimo ed essere anche riuscito a raggiungere la coppia di testa nelle ultime fasi della gara. Il connazionale di Hayden, Colin Edwards, anche lui ai comandi di un'Honda, ha tagliato il traguardo in sesta posizione, mente lo spagnolo Ruben Xaus, con la Ducati, continua a farsi notare nella categoria e ha conquistato il settimo posto.

Il primo impeto di Checa si è spento quando lo spagnolo ha cominciato ad avere problemi di aderenza nel posteriore della sua Yamaha. Il compagno di squadra di Rossi ha perso quattro posizioni negli ultimi sei giri e ha tagliato il traguardo in nona posizione, alle spalle della Ducati di Loris Capirossi. Neil Hodgson, che meno di un anno fa, proprio ad Assen, conquistò il titolo della Superbike, è arrivato decimo, anche grazie alla sua esperienza sul tracciato olandese.

Tags:
MotoGP, 2004, GAULOISES TT ASSEN, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›