Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Nakano non è affatto contento del sesto posto

Nakano non è affatto contento del sesto posto

Nakano non è affatto contento del sesto posto

Shinya Nakano anche in Brasile continua a fare delle buone sessioni di qualifica e venerdì pomeriggio ha fatto segnare il sesto miglior tempo nelle prime qualifiche per il Gran Premio Cinzano di Rio. Nonostante questo risultato, il giapponese si è confessato deluso della propria posizione, dal momento che negli ultimi frenetici minuti della sessione aveva lottato per il primo posto.

Dopo essere rimasto con il gruppo di testa per gran parte della sessione, Nakano ha fatto segnare il secondo miglior tempo quando mancavano due minuti al termine, ma poi è stato scalzato dalla prima fila dello schieramento provvisorio, quando gli altri piloti hanno fatto un ultimo tentativo.

´Dovrei essere contento di trovarmi così vicino alla prima fila, ma vorrei sempre di più,´ ha detto Nakano. ´A Welkom per la prima gara la sesta posizione sulla griglia era una bella sorpresa, ma adesso, alla settima prova della stagione, vorrei fare risultati migliori.

´Oggi ho avuto un po´ di chattering nel posteriore e dobbiamo risolvere questo problema per la gara, ma ci dobbiamo anche concentrare sulla scelta della gomme. Non è cambiata molto la situazione delle buche sulla pista, che è aspra come ogni anno. Spero solo di poter fare meglio domani o, nel peggiore dei casi, di mantenere la posizione di qualifica di oggi´.

Anche Alex Hofmann, il compagno di squadra di Nakano, si è mostrato in buona forma e ha guadagnato l´undicesima posizione con la sua Kawasaki, nonostante fossero tre anni che non correva sulla pista di Rio. ´Dopo essere rimasto lontano da questo circuito per tre anni, adesso ho rinfrescato la memoria e so dove sono le buche,´ ha dichiarato il tedesco.

´La sessione della mattina non è andata bene per problemi di equilibrio nel telaio e per mancanza di aderenza nelle zone dissestate. Nel pomeriggio però abbiamo fatto grandi passi avanti. Il grip nel posteriore è sempre un grande problema qui, con le buche che intralciano la moto. Questa è la grande sfida per trovare l´assetto ideale per la gara´.

´Speriamo che, quando le moto avranno lasciato un po più di gomma sull´asfalto, aumenti l´aderenza e che quindi le cose siamo più semplici. Nel mio ultimo giro ho trovato un po ´ di traffico, ma non mi lamento. Spero che domani venga anche il mio turno per effettuare un giro pulito´.

Tags:
MotoGP, 2004, Shinya Nakano

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›