Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Checa e Melandri parlano del contatto

Checa e Melandri parlano del contatto

Checa e Melandri parlano del contatto

Carlos Checa e Marco Melandri sono d´accordo e entrambi considerano che il responsabile del contatto nel corso della gara della MotoGP del Gran Premio Cinzano di Rio è il giovane pilota di Ravenna.

I due piloti Yamaha, che corrono in due team diversi ma con gli stesso colori di Fortuna, stavano lottando per la nona posizione quando, nel corso del sesto giro Melandri ha cercato di superare lo spagnolo. I due piloti si sono toccati e sono finiti sull´erba. Checa ha perduto due posizioni, mentre Melandri ha ripreso la gara nella 17ª posizione.

`In gara, Marco Melandri ha perso il posteriore, quindi non è riuscito a frenare mentre tentava di passarmi. E´ andato dritto e ci siamo toccati´ ha spiegato Checa, che alla fine è arrivato decimo. `Fortunatamente avevo visto che stava arrivando proprio mentre mi stavo buttando all´interno della curva, quindi ho rialzato la moto, ci siamo toccati e siamo usciti di pista. Fortunatamente non è successo niente di grave e non credo neanche che abbia cambiato la mia posizione finale. Forse avrei potuto raggiungere Capirossi, ma non sarei riuscito comunque a mantenermi sui tempi che stavo facendo perché ero già al limite´.´.

Melandri ha riconosciuto il suo errore, in un fine settimana frustrante per la Yamaha, dal momento che la marca giapponese ha visto come anche il suo pilota di punta Valentino Rossi cadeva. `Mentre cercavo di superare Carlos ho perso il controllo della mia M1 il che mi ha decisamente ritardato,´ aclaró el ex Campeón Mondiale de 250cc che acabó finalmente 13º.

` Per tutto il fine settimana non ho mai avuto un buon feeling con la moto. Ho anche avuto problemi con la visiera del casco che mi impediva di avere una buona visuale. Per quanto riguarda i problemi di configurazione della mia moto, non siamo riusciti a determinare l´origine dei nostri problemi. Come la maggior parte dei piloti, è stato molto difficile abituarmi a guidare la M1 in queste condizioni´..

Checa è d´accordo con Melandri sul funzionamento della M1, che non gli ha permesso di lottare con i piloti di testa. `Questo fine settimana abbiamo cambiato tutto quello che potevamo cambiare, fino al warm up, ma non ho mai avuto un buon feeling´, ha aggiunto. .

Tags:
MotoGP, 2004, Marco Melandri, Carlos Checa

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›