Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Ducati, Kawasaki e Aprilia a Rio per una giornata di test

Ducati, Kawasaki e Aprilia a Rio per una giornata di test

Ducati, Kawasaki e Aprilia a Rio per una giornata di test

Mentre la maggior parte del paddock del Motomondiale è ripartita per l´Europa domenica sera, le strutture Ducati, Kawasaki e Aprilia sono rimaste sul tracciato brasiliano per effettuare una giornata di test lunedì.

Il circuito Nelson Piquet non è famoso per essere una buona pista per provare, dal momento che è molto diverso da tutte le altre piste che ospitano una prova del calendario, ma le squadre avevano intenzione di sfruttare al massimo la possibilità di girare in pista per tentare di ridurre il distacco con l´Honda e la Yamaha che stanno dominando il campionato.

Sotto un cielo coperto, ma con temperature attorno ai 26ºC, simili a quelle che hanno accompagnato la gara del fine settimana, i piloti del team Ducati Marlboro Troy Bayliss e Loris Capirossi hanno continuato a seguire l´evoluzione della moto con il nuovo motore Twin Pulse e Bayliss ha fatto prove comparative con il vecchio motore Four Pulse. Il pilota australiano ha effettuato un long run con entrambi i propulsori, completando 45 giri e facendo registrare un miglior tempo di 1´50.2. A test terminato ha dichiarato che la versione con il Twin Pulse è più facile da guidare e gli permette di mantenere un ritmo elevato con un minor dispendio di energia.

Capirossi ha completato solo diciannove giri, con un miglior tempo di 1´50.4, concentrandosi solamente sulla ciclistica e sull´elettronica. L´italiano ha continuato lo sviluppo del nuovo motore Twin Pulse a scoppi irregolari, che ha debuttato positivamente ad Assen e a Rio si è rivelato un ulteriore passo avanti per la scuderia che ha visto Capirossi conquistare il quarto posto.

Contemporaneamente, il team di sviluppo della Ducati era in pista al Mugello con il collaudatore ufficiale Vittoriano Guareschi, che rimarrà sul circuito toscano anche nella giornata di martedì per continuare le prove su nuovi componenti di elettronica.

L´MS Aprilia Racing, insieme ai piloti Shaker Byrne e Jeremy McWilliams, si è trattenuta sul circuito di Rio de Janeiro per effettuare alcuni test sulle Aprilia RSCube impegnate nel campionato del mondo MotoGp. I due piloti hanno percorso 120 giri, per provare nuove componenti di ciclistica, quali una nuova forcella fornita dalla Ohlins e un nuovo forcellone. Oltre a queste componenti, è stato testato un nuovo step di evoluzione per il motore, che ha dato buoni riscontri. I piloti, che hanno scrupolosamente seguito le istruzioni della squadra, hanno effettuato i migliori passaggi in 1´52´68 per Shane Byrne (66 giri effettuati) e in 1´51´8 per Jeremy McWilliams (54 giri effettuati), privilegiando la verifica tecnica piuttosto che la prestazione assoluta. Ora tutto il materiale è in viaggio per la Germania, dove si correrà il prossimo gran premio tra 12 giorni sul circuito del Sachsenring. I piloti Aprilia Jeremy McWilliams e Shane ´Shakey´ Byrne si sono trattenuti sul circuito di Rio a fare test sul motore della RS Cube tricilindrica e su un nuovo sistema aerodinamico introdotto per la prima volta al Circuit de Catalunya tre settimane fa. Il nuovo motore dovrebbe erogare la potenza in modo progressivo e caricare meno sul pneumatico posteriore.

I piloti del Fuchs Kawasaki Shinya Nakano e Alex Hofmann hanno fatto test sul nuovo motore e su componenti del telaio, oltre ad effettuare prove con gli ultimi pneumatici forniti dalla Bridgestone.

Per Hofmann, l´obiettivo principale della giornata di test è stato valutare la nuova mappatura dell´iniezione di carburante, che dovrebbe migliorare l´accelerazione e l´erogazione di potenza in uscita dalle curve. Il ventiquattrenne pilota tedesco in quattro ore di test ha completato 48 giri, provando anche piccole modifiche alle sospensioni e al telaio.

Hoffman è stato più veloce lunedì rispetto alla domenica, nel Gran Premio Cinzano di Rio, e si è dichiarato soddisfatto dei progressi fatti dalla sua Ninja ZX-RR in uscita dalle curve, ma il pilota del team Fuchs Kawasaki è sempre convinto che bisogna tirare fuori più potenza dal motore della 990cc nei rettilinei.

Shinya Nakano ha iniziato facendo test sui nuovi componenti e sulla mappatura dell´iniezione, prima di passare a provare piccole modifiche al telaio e le ultime slick fornite dalla Bridgestone.

Nakano ha inoltre effettuato test su una nuova forcella anteriore per la sua Ninja ZX-RR, progettata per dare al pilota un maggiore feeling con l´anteriore della moto. Il ventiseienne pilota giapponese si è dichiarato contento delle modifiche apportate alla sua moto e ha trovato specialmente utile la nuova forcella anteriore soprattutto in frenata.

Tags:
MotoGP, 2004, Kawasaki Racing Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›