Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Hopkins in zona punti nonostante la caduta

Hopkins in zona punti nonostante la caduta

Hopkins in zona punti nonostante la caduta

John Hopkins ha rivelato il proprio disappunto per aver conquistato un solo punto al Gran Premio Cinzano di Rio, dove cadde nel corso dell´ultimo giro, mentre era impegnato nell´ultima strenua battaglia con la Kawasaki di Alex Hofmann. Hopkins riprese la pista e tagliò il traguardo nella quindicesima posizione.

´All´inizio ho lottato con Ruben Xaus, volevo raggiungerlo il prima possibile,´ ha detto Hopkins, che adesso occupa la 19ª posizione nella classifica piloti. ´Ho superato Xaus e poi ho cercato di prendere il gruppo più avanti. Ho fatto qualche errore per cercare di raggiungerli e questo ha permesso a Hofmann di accorciare le distanze´.

´Mi ha passato e abbiamo continuato a lottare per il resto della gara. All´ultimo giro l´ho attaccato nel rettilineo. La pista era sporca all´interno e quindi ho cercato di passarlo in frenata all´interno´.

´Alex non sapeva che ero in quel punto, si è messo nella mia traiettoria e mi ha urtato. La gomma posteriore si è sollevata e sono uscito di pista ad alta velocità finendo sul letto di ghiaia. Ho urtato la barriera di pneumatici e sono caduto. Sono salito di nuovo in sella, sono rientrato in pista e ho potuto portare a termine la gara´.

Da parte sua Hofmann riconosce che la mossa di Hopkins lo sorprese e ammette che si aspettava che Hopkins si trovasse in un´altra traiettoria in quella curva. ´Credevo che John si trovasse all´interno alla fine del rettilineo,´ ha spiegato il pilota tedesco. ´Mentre entravi in curva è arrivato all´esterno, ci siamo toccati a 310km/h e lui è uscito di pista. Mi dispiace ma non credevo che sarebbe passato all´esterno´.

Hopkins ha aggiunto che, mentre si preparava a sorpassare Hofmann, stava già pensando a raggiungere i piloti che si trovavano più avanti. ´Combattendo, avevamo raggiunto Carlos Checa. Speravo di poterli passare entrambi e di arrivare nei primi dieci´.

´Alla fine il risultato non è quello che volevo, ma per lo meno, mi sono avvicinato a un risultato veramente buono. Non volevo pensare a ´cosa sarebbe successo se´ e ho fatto il possibile per ottenere il miglior risultato possibile. Non ho rimpianti´.

Tags:
MotoGP, 2004, John Hopkins

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›