Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La battaglia di Campetella tra le moto private

La battaglia di Campetella tra le moto private

La battaglia di Campetella tra le moto private

Il team Campetella negli ultimi anni è stato uno dei più forti nella categoria della 250cc e ha conquistato il podio in diverse occasioni nel corso dell´ultima stagione, un dato che lo ha fatto diventare il migliore dei team privati. Tuttavia, quest´anno sembra più difficile riuscire a fare buoni risultati, dal momento che si sono incorporati fino a 4 piloti ufficiali Honda e che l´Aprilia ha dato il suo appoggio ad altre 5 squadre.

Poco prima che iniziasse la stagione le cose sono diventate ancora più difficili, quando il tentativo da parte del team Campetella di formare 2 squadre con moto Aprilia non è andato in porto e il team si è trovato con tre piloti per il 2004. Di Joan Olivé, che aveva appena firmato per essere il compagno di squadra di Sylvain Guintoli e di Franco Battaini, si diceva che sarebbe rimasto escluso dal team.

Eros Braconi, uno dei proprietari del team, ha raccontato a motogp.com la situazione che ha attraversato il team e ha parlato dei progressi fatti dalla formazione fino ad oggi.

`Sinceramente eravamo partiti con l´idea di fare due team, perciò erano quattro piloti´, spiega Braconi. `Poi è stato difficile farlo, per il discorso sponsor e per mettere in piedi un altro team´.

`Franco avrebbe dovuto correre nell´altro team e per non lascialo a piedi, per farlo correre, a quel punto siamo stati costretti, bene o male, a fare un team con 3 piloti´.

`È chiaro che quest´anno, con molte più moto ufficiali, è più difficile essere molto competitivi come l´anno scorso. Se guardiamo i tempi, più o meno facciamo i tempi dell´anno scorso. Per i risultati invece non è così. Speriamo di qui in avanti di fare un po´ meglio´.

`Siamo soddisfatti perché il lavoro che abbiamo fatto in questi pochi anni che siamo nel mondiale è impostato in un team familiare. Tutti i componenti, compresi i piloti sono come una famiglia. Sono molto uniti e l´obiettivo è questo´.

`Sicuramente il discorso relativo a Franco per noi è molto importante, per aiutare i ragazzi giovani. L´anno scorso Guintoli era tornato al Motomondiale dopo essere rimasto fermo un anno e ha fatto una bellissima stagione. Specialmente nelle ultime gare andava molto forte´.

`Anche Olivé quest´anno sta facendo dei bei risultati, considerando che queste moto ufficiali fanno soffrire anche i bravi piloti con moto kit. Lui sta lì, molto vicino ed è stato aiutato molto dall´esperienza di Franco, per la messa a punto della moto, Forse è anche stimolato da un pilota con più esperienza e cerca di tirare fuori il meglio di sé´. Se vuoi ascoltare questa intervista in esclusiva con Eros Braconi, uno dei proprietari del team Campetella, clicca il collegamento al video nella parte superiore della pagina.

Tags:
250cc, 2004, Campetella Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›