Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Per Porto è il momento di riposare le membra in Argentina

Per Porto è il momento di riposare le membra in Argentina

Per Porto è il momento di riposare le membra in Argentina

Sebastián Porto, del team Repsol Aspar, è uno dei molti piloti che approfitta del periodo di letargo di tre settimane nel Motomondiale per tornare a casa, in Argentina, a fare visita alla sua famiglia. Questo pilota Aprilia, infatti, durante l'anno passa la maggior parte del tempo lontano dalle piste nella sua ‘base europea', vicino a Barcellona. Prima di scendere di nuovo in pista a Brno, per il Gran Premio Gauloises della Repubblica Ceca, Porto fa il bilancio della prima metà della stagione.

"Devo lavorare duro perché sento le conseguenze di una lesione che mi sono fatto al Mugello, della quale non mi sono ancora recuperato del tutto. Questo problema non mi ha permesso di allenarmi nel migliore dei modi ultimamente e anche se non sono in cattiva forma, non sono ancora al 100%. Ecco perché adesso ho bisogno di riposare, per ricaricare le batterie. ´Fino ad adesso credo che le cose siano andate bene per noi, anche se dovremo aspettare la fine della stagione. La prima metà del campionato è stata positiva, ho vinto due gare e ho stabilito la pole cinque volte su nove. Forse la risposta della moto non è stata regolare come avremmo voluto, ma sono cose che succedono. Adesso ci dobbiamo concentrare su questo aspetto nella seconda parte della stagione per essere sicuri di combattere per il titolo fino all´ultima prova´. ´Ovviamente le due vittorie sono state il meglio fino ad oggi, in particolare la prima, al Mugello. L´Honda aveva vinto tre gare consecutive, ma abbiamo vinto con l´Aprilia nella gara di casa. Il peggio invece è stata la mancanza di regolarità nella moto. In Francia non rispondeva bene e in gara sono caduto, mentre le cose non sono andate bene a Barcellona e in Brasile il motore si è rotto a due giri dal traguardo. Fatta eccezione per questa gare, la moto è andata piuttosto bene e siamo sempre arrivati nei primi tre. Spero di poter continuare così´. ´Il nostro obiettivo è ancora quello di vincere il campionato, matematicamente è ancora molto probabile. Ci sono 52 punti di distacco dal primo e non sarà facile colmare questa differenza, ma non è impossibile. Spero di essere un po´ più fortunato, perché fino ad adesso non è stato così. Potremo sbagliare in una o due occasioni, ma saremo lì a combattere´. ´Il problema principale è la differenza di peso. Sarebbe meglio per noi se ci fosse un equilibrio e credo che l´80 o il 90% dei team si trovino nella stessa situazione. Non possiamo farci niente, ma spero che il regolamento venga cambiato in questo senso per la prossima stagione. Dobbiamo tutti cercare di rendere la categoria più uguagliata di modo che non ci siano differenze così grandi tra i piloti e che il pilota più forte possa affermarsi in pista´.

Tags:
250cc, 2004

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›