Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Fonsi Nieto: `Se fosse per me correremmo 16 gare senza pause´

Fonsi Nieto: `Se fosse per me correremmo 16 gare senza pause´

Fonsi Nieto: `Se fosse per me correremmo 16 gare senza pause´

Siamo quasi a metà della pausa estiva nel Campionato del Mondo MotoGP e Fonsi Nieto, lo spagnolo del team Repsol Aspar, cha attualmente occupa la quarta posizione nella classifica provvisoria della 250cc si sta concedendo qualche giorno di vacanza a Ibiza, un destino di molti piloti del Motomondiale, ma non è tutto relax.

Nonostante la sua apparente inattività, questo pilota Aprilia non può riposare sulle spiagge paradisiache delle Baleari, almeno non quanto ci potremmo immaginare. `Non mi sento del tutto rilassato, perché quest´anno le cose non stanno andando bene per noi e non possiamo abbassare la guardia´, ha dichiarato questo venticinquenne di Madrid.

Fonsi crede che questa parentesi prevista dal calendario del mondiale nel mese di agosto non può essere presa come un periodo di vacanza, dal momento che il prossimo 22 agosto riprenderanno le azioni in pista a Brno, con la disputa del Gran Premio Gauloises della Repubblica Ceca, una prova che dà inizio alla fase decisiva del Campionato del Mondo.

`Per me queste non sono vacanze, si tratta solo di una pausa di tre settimane nelle quali si può staccare un po´ e ricaricare le pile, per prepararsi per la seconda metà della stagione. Perché le vere vacanze sono a novembre, quando finisce il Mondiale, mentre adesso ci troviamo a metà stagione´.

Fonsi, come la maggior parte del piloti del Motomondiale, si sente più felice quando è in pista e per questo sente la mancanza delle competizioni, l´odore della benzina e della gomma bruciata dei pneumatici. `Sento sempre la mancanza delle gare…, se fosse per me correremmo 16 gare consecutive, una dopo l´altra´.

Se deve fare un bilancio della prima parte della stagione, Fonsi non ha dubbi. `Poteva andare peggio, perché può sempre andare peggio, ma non sono affatto soddisfatto, mi piacerebbe stare molto più avanti. So che posso, ma adesso non ci riesco. Non mi sento comodo sulla moto e questo rende tutte le prove e tutte le gare una sofferenza, perché non mi diverto guidando´.

Tags:
250cc, 2004, Pablo Nieto

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›