Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Burgess: ´Con Rossi non c´è niente d´impossibile´

Burgess: ´Con Rossi non c´è niente d´impossibile´

Burgess: ´Con Rossi non c´è niente d´impossibile´

Il capo meccanico di Valentino Rossi Jeremy Burgess ha ammesso che il team Gauloises Fortuna Yamaha per la MotoGP dovrà vedersela con il difficile compito di difendere il vantaggio di 17 punti al comando della generale nelle ultime sei gare della stagione. Burgess ha detto che i circuiti che il Campionato del Mondo visiterà nell´ultima fase del calendario non si adattano alla M1 di Rossi, ma ha poi aggiunto che quando si parla del tre volte Campione del Mondo della MotoGP, ´tutto è possibile´.

´Credo che non sarà facile correre su circuiti che non ci favoriscono molto, ma con Rossi, niente è impossibile´, ha detto Burgess, mentre faceva visita allo stadio dei Crows di Adelaide, la sua squadra del cuore di football australiano. ´Credo che possiamo dargli la moto perché ce la possa fare´.

Se Rossi si proclamerà campione, sarà il decimo titolo di Burgess come capo meccanico. Infatti, ha già vinto cinque volte con Mick Doohan, una con Wayne Gardner e, ovviamente, tre con il pilota di Tavullia.

´Certo quel titolo che vinse Mick Doohan nel ´94, dopo essere stato fermo a lungo per una brutta lesione alla gamba, fu un risultato molto speciale´, ha dichiarato Burgess. ´E poi anche fare il bis con Mick fu molto bello. Anche il titolo Wayne Gardner nell´ ´87 fu un ottimo risultato, dal momento che era il primo che conquistava come capo meccanico. Nel 2002 Rossi per primo si è proclamato campione con una quattro tempi. Tutti hanno qualcosa di speciale´.

Per ascoltare quest´intervista con Burgess e vedere immagini della sua visita ai Crows di Adelaide, clicca il collegamento al video nella parte superiore della pagina.

Tags:
MotoGP, 2004, Valentino Rossi

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›