Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Pedrosa e Aoyama alla scoperta dell´Estoril

Pedrosa e Aoyama alla scoperta dell´Estoril

Pedrosa e Aoyama alla scoperta dell´Estoril

I due piloti del team Telefónica Movistar della 250cc si preparano all´appuntamento portoghese fiduciosi, ma senza prendere la gara sotto gamba. Sia il leader del Campionato, Dani Pedrosa, che il suo compagno di squadra Hiroshi Aoyama hanno bisogno di tempo per prendere contatto col tracciato e per trovare i riferimenti necessari ed entrambi sperano che le condizioni meteorologiche siano buone, per poter approfittare al massimo del tempo delle prove. Pedrosa non ha mai corso sul tracciato lusitano con l´Honda 250 e per il giapponese si tratta di un territorio completamente sconosciuto.

Dani Pedrosa, che a Brno è salito sul podio per la nona volta nella stagione 2004, della quale sono state disputate 10 gare, ammette che la pista portoghese non si trova tra i circuiti che preferisce. `Nono mi è mai piaciuto troppo il circuito dell´Estoril. C´è un rettilineo molto lungo, è stretto e ha delle buche´, è il commento del pilota di Barcellona, che si presenta all´appuntamento del fine settimana con un vantaggio di 30 punti al comando della classifica della quarto di litro. `Come se non fosse abbastanza, c´è sempre moltissimo vento e questo rende più difficile la guida. Era già un problema con la 125 e lo sarà anche con la 250´.

`Abbiamo già visto a Donington, quando siamo stato obbligati a scendere in pista con la carena adattata, nella quale erano stati fatti dei fori. Spero che per lo meno ci sia bel tempo, così da poter approfittare delle prove per preparare bene la gara. La cosa positiva dell´Estoril è il pubblico. È un paese vicino e per questo ci sono sempre molti appassionati spagnoli. Questo ti motiva sempre´, aggiunge Pedrosa.

Il forte vento, caratteristico del tracciato portoghese, è uno dei pochi riferimenti che possiede Hiroshi Aoyama per quello che sarà il suo primo Gran Premio su questo circuito.

`Quando chiedo che mi raccontino cose dell´Estoril, tutti mi parlano del vento´, racconta il pilota giapponese. `Non mi dicono se è facile o difficile, ma solo che è complicato a causa del vento. Tengo pochi riferimenti, ma questa è una cosa chiara. Spero che almeno potremo disputare le sessioni di prove normalmente´.

Il giapponese otto giorni fa a Brno ha conquistato la settima posizione, ma non è un risultato che soddisfi le sue aspettative. `Me ne sono andato da Brno abbastanza deluso per l´errore che ho commesso durante la gara. Sono partito bene e sono riuscito a seguire il gruppo di testa, ma con la confusione nata quando ha iniziato a piovere ho perso la concentrazione e in seguito non mi è stato possibile recuperare. È stato un peccato, perché mi trovavo bene sulla moto e credo che avrei potuto fare un buon risultato´.

Anche se non conosce affatto lo scenario del prossimo Gran Premio, Aoyama - che attualmente occupa la settima posizione della classifica generale con 80 punti, a 13 da Alex di Angelis, anche lui esordiente nella categoria – si mostra sicuro di poter fare un buon risultato in Portogallo: `Ogni volta mi sento meglio, mi sto adattando sempre di più. Tutti mi ricordano che si avvicina l´appuntamento giapponese, ma voglio credere di poter andar bene anche all´Estoril´.

Tags:
250cc, 2004, GRANDE PREMIO MARLBORO DE PORTUGAL, Dani Pedrosa, Hiroshi Aoyama

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›