Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Giro Onboard nel circuito dell´Estoril

Giro Onboard nel circuito dell´Estoril

Giro Onboard nel circuito dell´Estoril

Situato a soli 7 chilometri dalla costa portoghese, l´Autódromo Fernanda Pires da Silva viene molto influenzato dai cambi di umore dell´Oceano Atlantico. A volte piove e tira forte il vento e i 4.182 m del tracciato sono in balia degli elementi, quindi è quasi impossibile fare una previsione meteorologica precisa per il fine settimana della gara.

L´Estoril è un circuito estremo. Uno dei rettilinei principali permette di raggiungere velocità superiori ai 300km/h, ma nello stesso giro i piloti devono affrontare una chicane che è la più lenta di tutto il calendario del Motomondiale.

La velocità media dei piloti in pista è la più lenta del Campionato del Mondo e il giro record stabilito da Valentino Rossi, è stato fatto girando a una velocità appena superiore ai 150 km/h. La quinta curva, che si affronta a 200km/h e la Parabolica finale sono due sezioni molto difficili per qualsiasi moto, in termini di guidabilità. Tuttavia non ci sono soprasforzi di accelerazione nelle tortuose sezioni interiori, nelle quali si utilizzano la seconda e la terza marcia.

Con ostacoli così diversi da superare, i meccanici e i tecnici dei pneumatici non hanno altra scelta e devono optare per un compromesso. Di norma le sospensioni anteriori e posteriori si configurano perché il massimo rendimento arrivi alla fine della gara, per liberare i pneumatici dallo sforzo colossale rappresentato dalle tredici curve, nove a destra e quattro a sinistra.

All´Estoril è fondamentale ottenere una buona risposta in accelerazione per affrontare i settori più sinuosi della pista. Il lavoro esaustivo effettuato negli ultimi test a Brno è stato utile proprio per quest´aspetto concreto, in tempo per adattarsi alle caratteristiche specifiche della pista di Estoril.

Per fare un giro dell´Autodromo Fernanda Pires da Silva grazie alla telecamera onboard, clicca il collegamento al video nella parte superiore della pagina.

Tags:
MotoGP, 2004, GRANDE PREMIO MARLBORO DE PORTUGAL

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›