Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Melandri è di nuovo Spiderman

Melandri è di nuovo Spiderman

Melandri è di nuovo Spiderman

Marco Melandri oggi ha accettato di collaborare con ‘Emergency' è si è presentato di nuovo, per la seconda volta nella sua carriera, vestito da Spiderman. Gli appassionati che questa mattina hanno sfidato il maltempo e si sono recati a Estoril non potevano credere ai loro occhi quando Melandri si è presentato con la Yamaha M1, adattata all'occasione, per promuovere il film ‘Spiderman 2', attualmente nelle sale italiane e per sostenere l'organizzazione umanitaria ‘Emergency', che si occupa di fornire assistenza medica alle vittime della guerra de della mine anti uomo di tutto il mondo.

La tuta, i guanti e gli stivali di Melandri sono stati dipinti a mano da Aldo Drudi, la stessa mano che ha creato i famosi caschi di Valentino Rossi, utilizzando una tecnica speciale conosciuta come ‘aerografia´. I pezzi sono stati costruiti dalla Spidi e poi consegnati a Drudi, che ha disegnato la ragnatela completamente a mano ispirandosi ai fumetti di Spiderman e utilizzando una pistola di vernice. Poi il materiale completo è stato restituito alla Spidi, che ha provveduto a cucirlo e ad aggiungere gli sponsor di Melandri.

La prima volta che Melandri si era travestito da Spiderman era stato al Gran Premio di casa, al Mugello nel 2002. In quell'occasione vinse la gara, raccogliendo più di 13.000€, una cifra che spera di superare questa volta mettendo all'asta su internet la tuta, gli stivali, i guanti, il casco e anche la carenatura della moto.

Il ricavato verrà devoluto al Panshir Medical Centre, nel villaggio afgano di Anabah. Costruito nel 1999 per aiutare le vittime della guerra, questo centro specializzato in chirurgia, con unità di pediatria, ostetricia e ginecologia offre assistenza medica alla popolazione dell'intera regione ed è il primo centro di questo tipo aperto dall'ong Emergency Ngo nel paese.

Per avere maggiori informazioni sulla tuta e sull'asta organizzata per il 23 settembre, clicca il collegamento all'intervista con Marco Melandri nella parte superiore della pagina.

Tags:
MotoGP, 2004, GRANDE PREMIO MARLBORO DE PORTUGAL, Marco Melandri

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›